TRAVEL ART SRL -

TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO

Italia - Liguria
Collezione Viaggi

ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D’AVETO

 

14/15 maggio  17/18 luglio  31 luglio/1 agosto  28/29 agosto  18/19 settembre

 

1° giorno:

FAGGIONA/LA SPEZIA/5 TERRE/FAGGIONA                                                      KM   100

Appuntamento presso l’hotel a Faggiona (SP) alle ore 9.00. Deposito bagagli in hotel e partenza verso La Spezia, lungo la Via Aurelia  

Pranzo con menu tipico lungo il percorso

Questa zona della Riviera di Levante della Costa Ligure è conosciuta come il Golfo dei Poeti e si estende da Porto Venere fino a Lerici, sulla Riviera di Levante. Deve il suo nome ai numerosi poeti, tra cui Byron, Shelley, Petrarca e Montale, che vi hanno soggiornato. Al centro del Golfo si trova La Spezia e tutt'intorno si susseguono borghi, paesaggi colorati e baie con spiagge di sabbia o ciottoli.

Da  La Spezia inizieremo lo straordinario itinerario che ci permetterà di scoprire il territorio delle 5 Terre.

Le Cinque Terre, inserite dal 1997 nella lista del Patrimonio dell’Unesco, sono antichi villaggi di pescatori situati lungo la frastagliata costa italiana. Ciascuno di questi borghi è caratterizzato da case colorate e da vigneti aggrappati ai ripidi terrazzamenti ricavati sulla costa. Il Sentiero Azzurro, un percorso escursionistico che si estende lungo la costa, collega tra loro le Cinque Terre e offre splendidi panorami sul mare. 

Lungo il percorso della cosiddetta “strada dei santuari” effettueremo alcune soste per ammirare gli splendidi panorami di questo incantato angolo del mondo

Sosta per la visita del borgo di Corniglia,  unico paese delle Cinque Terre non a contatto con il mare, che sorge sopra un promontorio roccioso. Le sue case, basse e larghe, assomigliano più a quelle dell’entroterra che alle tipiche abitazioni costiere, a testimonianza che la tradizionale vocazione del paese è da sempre più rivolta alla terra che al litorale. Il monumento più importante del borgo è la Chiesa di San Pietro, di stile gotico-genovese, edificata intorno al 1350 sui resti di un precedente edificio. La sua facciata, impreziosita da un rosone in marmo, è arricchita da molte decorazioni, tra cui un bassorilievo che raffigura un cervo, l’emblema del paese. Interessanti sono anche l’Oratorio dei Disciplinati, risalente al ‘700, da cui si gode di una vista mozzafiato sul mare, e il largo Taragio, la piccola piazza principale di Corniglia, vero e proprio cuore pulsante del borgo.

Proseguimento lungo la bellissima strada panoramica per arrivare al santuario di Soviore, situato sopra il borgo di Monterosso. Breve sosta per godere del favoloso panorama

Scenderemo quindi verso il borgo di Monterosso, il borgo più grande delle 5 Terre. Composto da due insediamenti, il borgo vecchio e Fegina, la parte più turistica. 

Di grande importanza, sul colle dei Cappuccini, il castello dei Fieschi e il monastero con la chiesa intitolata a San Francesco, che contiene opere d'arte d’inestimabile valore, tra cui tele attribuite a Van Dick, Cambiaso, Piola e Guido Reni. 

A Fegina si segnalano Villa Montale, dove soggiornò il premio Nobel per la Letteratura, e il Gigante, imponente statua in cemento armato costruita agli inizi del Novecento che, in origine, sorreggeva sulle spalle una terrazza a forma di conchiglia.

Passeggiata sul lungomare verso il borgo antico di Monterosso per risalire poi in sella per il rientro a Faggiona

Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento

2° giorno: 

FAGGIONA/PASSO DEL BRACCO/VARESE LIGURE/PASSO DI CENTOCROCI/S. STEFANO D’AVETO/ MONTE PENNA/PASSO DEL BOCCO/CHIAVARI                                        208 KM

Prima colazione in hotel e partenza per un meraviglioso itinerario verso l’entroterra, lungo percorsi davvero interessanti e variegati

Pranzo lungo il percorso

Iniziamo il nostro itinerario in direzione Carrodano percorrendo un tratto di strada che attraversa  boschi di castagni. Carrodano è composta da due località principali, Carrodano Sottano e Carrodano Soprano. Rimanendo sulla strada principale, arriviamo al Passo del Bracco, che collega Sestri Levante con La Spezia seguendo l'antico percorso dell'Aurelia. E’ un passo dall'altezza molto moderata, che prevede 15 chilometri di curve e controcurve, tornanti e corti rettilinei su una strada dall'asfalto quasi perfetto. Una strada che sembra sia stata progettata apposta per andarci in moto. Il tutto circondato dai bellissimi panorami delle montagne della Liguria e degli straordinari scenari del mare sottostante.   Percorso già in epoca romana, il passo è importante perché collega le Cinque Terre e l'entroterra spezzino con il genovese Tigullio. 

Dal Bracco ci dirigiamo quindi verso l’entroterra, passando da Castiglione Chiavarese fino a Varese Ligure, dove faremo una sosta nel «borgo rotondo», così chiamato per la forma del suo antico centro storico, nato da un progetto urbanistico moderno ideato dai conti Fieschi, feudatari di Varese Ligure dal 1161.  Il borgo è noto anche per il castello con le sue mura, per le case «mediane» disposte a cerchio intorno alla piazza. Queste case erano tutte uguali, a due piani, i locali del pianterreno erano adibiti a magazzino o laboratorio, mentre i piani superiori fungevano da abitazione.

 Visita del laboratorio dei croxetti o corzetti liguri, piccoli cerchi di pasta a forma di medaglione, sui quali con uno stampo in pregiato legno, veniva impresso uno stemma nobiliare, iniziali di nomi e cognomi o altri simboli particolari. Questa pasta era anticamente intesa come uno sfoggio di ricchezza e dello status sociale della famiglia che ospitava i commensali.

L’artigiano Pietro Picetti intagliava a mano ad uno ad uno i suoi stampi, li incideva su entrambi i lati per una migliore tenuta del condimento e li firmava al loro interno

Dopo la visita, risaliamo in sella e ci dirigiamo verso la Val d’Aveto, valicando il passo di Centocroci, percorrendo un tratto di strada in Emilia  Romagna e rientrando in Liguria dal Passo del Tomarlo, un interessante valico degli Appennini.  

Situato tra la Val d’Aveto e la Val Ceno, questo curioso nome gli deriva dal Monte Tomarlo, una altura appenninica che lo sovrasta a poca distanza, e che si distacca dal Monte Maggiorasca, il monte più alto degli Appennini Liguri.   Il Tomarlo arriva a una quota massima di 1.485 metri sul livello del mare.  Il percorso del valico unisce due località, quella di Santo Stefano d’Aveto (prov. di Ge) e quella di Anzola/Bedonia  (prov. di Parma).

Sosta a Santo Stefano d’Aveto, un borgo di montagna a pochi chilometri da Genova. Un luogo incantato in cui passeggiare fra i boschi, gustare mirtilli e lasciarsi conquistare da un’atmosfera magica e fuori dal tempo. Il paese è immerso all’interno del Parco Naturale Regionale dell’Aveto, dove si nasconde un piccolo Trentino in miniatura a pochi passi dalla città. Persino Ernest Hemingway, che arrivò qui per pescare trote, la definì come la valle più bella del mondo.

Il parco, istituito nel 1995, copre una delle aree più importanti dell'intero Appennino Ligure, dal punto di vista naturalistico. È stato istituito per proteggere una grande varietà geologica, faunistica e floristica, ma anche per conservare l'impronta antropica del luogo.

Proseguiamo poi attraverso il Monte Penna e il passo del Bocco, valico posto a 956 m s.l.m. nel comune di Mezzanego, sulla Strada Provinciale 26bis nella città metropolitana di Genova che collega Mezzanego con l'Emilia-Romagna.

Dal passo, crocevia tra le province liguri ed emiliane, passa anche il tracciato dell’Alta Via dei Monti liguri.  

Scenderemo quindi verso la costa, alla cittadina di Chiavari, dove termineremo il nostro viaggio

                            

                                                          FINE DEL TOUR


Quota di partecipazione p.p. in camera doppia: euro 240,00     

(minimo 10 partecipanti)      

Supplemento camera singola  SU RICHIESTA  

 

LA QUOTA COMPRENDE

Sistemazione in camera doppia in hotel *** con trattamento di mezza pensione, bevande escluse
La visita al laboratorio dei croxetti a Varese Ligure
Sosta “merenda” prima di iniziare il percorso delle 5 Terre
I pranzi, acqua inclusa
Assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto
Assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

Le bevande a cena, le mance, gli extra, e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

"Condizioni generali e penali annullamento in deroga al Catalogo Flamboyant I Viaggi
Per maggiori informazioni rivolgersi a Flamboyant"

 

E’ bene sapere che:

  • Piccoli gruppi, istruttori ed accompagnatori specializzati ed appassionati, esperienze intense.
  • Le nostre proposte sono realizzate in modo da permettervi di vivere un’esperienza autentica e genuina, a contatto con i “locals”, per gustare appieno tutte le visite e i percorsi, in un’atmosfera rilassata ed amichevole.
  • Tipo di viaggio:  100% su strada
  • I nostri itinerari, strutturati in due giorni, prevedono l’arrivo al mattino con la propria moto  entro le ore 09.00 al luogo di appuntamento, con il serbatoio pieno.
  • Su richiesta possiamo fornire:
  • estensioni pre o post tour, estensioni vacanza:
  • prenotazione alberghiera della notte  precedente all’inizio del tour, ulteriori notti aggiuntive, soggiorni mare, itinerari di trekking, visite di Genova e altre località,
  • attività ed esperienze.
  • Durante lo svolgimento degli itinerari saranno attuato tutte le misure sanitarie e di sicurezza previste.
  • E’  prevista l’ assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto  per tutto il tour e oltre alle 4 moto l’assistenza di un 2° istruttore Fmi.
  • I percorsi proposti negli itinerari prevedono la percorrenza di strade statali, provinciali, comunali, alcune anche di dimensioni ridotte e in altitudine, pertanto è richiesta una sufficiente padronanza del mezzo
  • Per partecipare ai tour è richiesto un abbigliamento tecnico specifico per il motociclismo: casco, giacca e pantaloni con protezioni, stivali o comunque scarpe con adeguate protezioni, guanti. Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presenterà senza tale abbigliamento
  • Il partecipante dovrà essere munito di motociclo in buono stato di manutenzione e di efficienza ed in regola con il codice della strada e con la copertura assicurativa.
  • Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presentasse con la motocicletta non in regola con quanto sopra indicato.
  • I tour si terranno anche in condizioni di pioggia, ad eccezione di eventi atmosferici estremi quali allerte meteo.  Si consiglia in ogni caso di munirsi di adeguato abbigliamento antipioggia. Gli itinerari e le visite potrebbero subire varazioni dovute a condizioni meteo avverse o ad altri fattori quali interruzioni strade ecc.
  • A giudizio dell’ istruttore potranno essere apportate modifiche all’itinerario per motivi di sicurezza

 

POSSIBILITA' DI ESTENSIONI MARE, PRE O POST TOURS "ACTIVE", VISITE, ESPERIENZE.... 

 

 

 

 

Partenze

TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO  
TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO dal 14/05/2021    al 15/05/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO dal 17/07/2021    al 18/07/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO dal 31/07/2021    al 01/08/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO dal 28/08/2021    al 29/08/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR ALLE 5 TERRE E IN VAL D´AVETO dal 18/09/2021    al 19/09/2021  


Condizioni generali

DownloadContratto di vendita di pacchetti turistici e scheda tecnica

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Multirischi

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Sanitaria