Mete consigliate

Flamboyant > Mete consigliate

Australia

Tra il nord e il sud del paese ci sono notevoli differenze climatiche!
Tutti i periodi sono ugualmente buoni per visitare l’Australia. In estate (da dicembre a febbraio) fa molto caldo quasi ovunque, tranne che in Tasmania. Negli stati del sud questo un periodo ottimo per la vita di spiaggia, ma occorre fare molta attenzione ai rischi del sole. Nel nord questa la stagione delle piogge: il clima molto umido e il mare pullula di meduse giganti (box jellyfish). Da giugno ad agosto il clima diventa più fresco. un buon periodo per visitare il Queensland o l’outback, mentre nel sud possono verificarsi anche fenomeni come la nebbia, il freddo. Nel complesso le scelte migliori sono la primavera e l autunno perchè il clima mite quasi ovunque. In primavera l outback si riempie di fiori mentre l autunno molto bello soprattutto a Canberra e nelle Victorian Alps

“Non ti preoccupare del fatto che il mondo possa finire oggi. gi domani in Australia. – Marcie, personaggio dei Peanuts”
“Gli australiani amano soprannominare il proprio mondo, e hanno espressioni tutte loro.  Al posto di “prego”, “non c’è di che”, “non preoccuparti” sempre “No worries”. Più che un modo di dire, una filosofia. “- Beppe Severgnini

Nuova Zelanda

Il periodo migliore l’estate, tra dicembre ed aprile: giornate calde e lunghe e soleggiate, clima piacevole e temperature calde e miti in tutto il paese.
“La Nuova Zelanda non un piccolo paese, bensì un grande villaggio”
Peter Jackson

Polinesia e Isole del Pacifico: Fiji, Cook

Il periodo migliore per viaggiare in questi arcipelagi va da MAGGIO ad OTTOBRE compreso, nel periodo invernale, quando le precipitazioni sono scarse, anche se conviene sempre avere un Kway con se.
Da novembre a marzo le temperature sono gradevoli ma le precipitazioni sono molto più frequenti.

L’accoglienza un rito, e questo vale sia per il turista che per il parente o l’amico.. una corona di tiar ( fiore tipico polinesiano) ti inebria e ti fa sentire subito bene e a tuo agio quando arrivi in Polinesia. I polinesiani hanno il culto dell’accoglienza e a volte basta un sorriso per dire al turista maeva ( benvenuto)

Giappone

Primavera (da marzo a maggio) e autunno (da settembre a novembre) sono decisamente i periodi climaticamente pi indicati per visitare il paese.
In inverno (da dicembre a febbraio) il clima rigido e d estate (da giugno ad agosto) pu fare molto caldo.

Hito no furi mite waga furi naose.
Guarda gli errori degli altri e correggi i tuoi.
Un amore unico arriva fino al cielo. [1]
Quando il carattere di un uomo ti sembra indecifrabile, guarda i suoi amici.
Bushi ni nigon nashi.
Un samurai ha una sola parola

Cina

Primavera (da marzo a maggio) e autunno (da settembre a novembre) sono decisamente i periodi climaticamente pi indicati per visitare il paese.
In inverno (da dicembre a febbraio) il clima rigido e d estate (da giugno ad agosto) pu fare molto caldo.

Hito no furi mite waga furi naose.
Guarda gli errori degli altri e correggi i tuoi.
Un amore unico arriva fino al cielo. [1]
Quando il carattere di un uomo ti sembra indecifrabile, guarda i suoi amici.
Bushi ni nigon nashi.
Un samurai ha una sola parola

Malesia

Differenze climatiche tra la costa est e la costa ovest a seconda della stagione!
La Malesia una destinazione fruibile tutto l anno. Il clima caldo e umido; la temperatura non scende mai al di sotto dei 20 C e non supera i 33 C. In Malesia quindi estate tutto l anno, con un piccolo accorgimento: in estate si va a est, in inverno si va a ovest.
La costa est della Malesia infatti, tra novembre e febbraio, interessata dai monsoni, mentre sulla costa ovest violenti acquazzoni si verificano soprattutto tra giugn oe dicembrementre il resto del Paese pu essere tranquillamente visitato in ogni periodo dell anno.
Nel Borneo, per l alta concentrazione di foreste, piove spesso, ma si tratta di brevi rovesci torrenziali a cui segue rapidamente il sole. Le zone collinari della penisola hanno un clima fresco e la temperatura qui non supera mai i 21 C.

Sandokan
Più crudele la guerra e l’uomo sa cos’è la guerra. Caldo e tenero l’amore e l’uomo sa cos’è l’amore. Giù dal cielo scende un tuono, tutto intorno un grande suono, nasce il seme dalla pianta, il grande albero adesso canta. Corre il sangue nelle vene, grande vento nella notte calda si alzerà! Sandokan Sandokan giallo il sole la forza mi da Sandokan Sandokan dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio verrà .

Indonesia

Il periodo migliore decisamente tra giugno e settembre.
A livello meteroleogico l’anno indonesiano si divide in due stagioni: quella con il clima più secco che va da giugno a settembre e quella da dicembre a marzo in cui sono molto frequenti, specie nel bimestre dicembre-gennaio, le precipitazioni.
Benvenuto= Selamat datang
Grazie= Terima kasih
Come stai? = Apa kabar?
Buon viaggio= Selamat jalan

Vietnam

Tra il nord e il sud del paese ci sono notevoli differenze climatiche!
A causa delle differenze tra il nord e il sud, difficile individuare un periodo migliore di un altro, ma mediamente i mesi da preferire sono quelli tra settembre e dicembre e marzo-aprile.
Il sud del paese presenta due stagioni: quella umida da maggio a novembre, con piogge che culminano soprattutto tra giugno ed agosto, e quella secca da dicembre ad aprile.
Il periodo più caldo e umido compreso tra la fine del mese di febbraio e maggio. La zona centrale, lungo la costa, presenta un un clima secco da giugno a ottobre. Nel nord, come nel sud, ci sono due stagioni: inverni freddi e piovosi (da novembre ad aprile) ed estati calde (da maggio a ottobre).

Il Tai Chi vietnamita, la cui traduzione letterale “coltivare l Energia (Interna) per elevarsi”, una Disciplina, facente parte delle arti energetiche di origine vietnamita, che stata diffusa in Europa all’inizio degli anni 90 dal Maestro Charles Phan Hoang, suo creatore. Il Viet Tai Chi non solo un arte marziale. un insieme di movimenti fisici e tecniche di gestione dell’energia interna (C hi, o Qi ), la quale (secondo le teorie mediche orientali) fluisce nel corpo attraverso canali preferenziali detti meridiani energetici. Grazie a movimenti attentamente studiati e alla respirazione, il Viet Tai Chi aiuta la persona che lo pratica a gestire e migliorare tale circolazione energetica interiore.

Cambogia

Dicembre e gennaio sono i mesi migliori per una visita: in questo periodo il clima meno umido, piove meno e le temperature sono più fresche. Da febbraio in poi diventa sempre più caldo e umido, sino ad arrivare alla stagione delle piogge (da maggio a ottobre). Nonostante tutto la stagione delle piogge offre la possibilità di visitare Angkor nella sua veste più sfavillante: i siti sono circondati da abbondante e rigogliosa vegetazione. Nella stagione non si possono raggiungere per le regioni nord-orientali, a causa dell’impraticabilità delle piste.
Aksar roluat jeat roleay Aksar ponnareay jeat thkeung thkan.
Se scompaiono le lettere, scompare la nazione
Se le lettere sono brillanti, la nazione eccelle.

LIBRO CONSIGLIATO: L´ ANGELO DEI DEBOLI
Autore: AMBRA ENRICO
Editore: Progetto Cultura
Storia dell’uomo che ha salvato migliaia di bambini cambogiani, Chhiv Ngauv, figlio di contadini benestanti, si ritrovato schiavo con la sua famiglia nei lager di Pol Pot. Oggi un uomo libero, l angelo dei bambini di strada cambogiani, orfani e sfruttati. Chhiv Ngauv il responsabile de “Le Restaurant des Enfants de la Rue”

Laos

Periodi consigliati per il viaggio:
Il periodo migliore per una visita quello tra novembre e febbraio. La stagione delle piogge si concentra tra luglio e ottobre.

Birmania

Dal punto di vista climatico, i mesi migliori per visitare il Myanmar sono quelli da novembre a febbraio, quando le precipitazioni sono ridotte e il caldo tollerabile.

Da Tiziano Terzani in Asia Pagan -febbraio 1991
Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. Pagan all’alba una di queste. Nell immensa pianura, segnata soltanto dal baluginare argenteo del grande fiume Irrawadi, le sagome chiare di centinaia di pagode affiorano lentamente dal buio e dalla nebbia: eleganti, leggere; ognuna come un delicato inno a Buddha. Dall’alto del tempio di Ananda si sentono i galli cantare, i cavalli scalpicciare sulle strade ancora sterrate. E come se una qualche magia avesse fermato questa valle nell’attimo passato della sua grandezza.

Thailandia

Il periodo migliore per gran parte della Thailandia va da novembre a febbraio, i mesi meno piovosi e meno caldi. Se si intende visitare solamente il sud (Phuket, Phi Phi Island ), i mesi più indicati sono invece marzo, aprile e maggio, quando nel resto del paese si soffoca dal caldo
“SAWADEE KHA” questo il saluto Thai pronunciato dalle donne. Se sono gli uomini a salutare, “SAWADEE KHRAP”, sempre con le mani unite e una lieve inclinazione in avanti della testa. Più in alto vengono tenute le mani, più rispettoso sarà il saluto e più facile intuire il rango delle persone.
Il tutto accompagnato da un sorriso.

India

Notevoli differenze climatiche tra le varie regioni!
Generalmente, per gran parte del paese, i mesi più piacevoli sono quelli che vanno da ottobre a marzo.
Il clima dell’India si divide in tre stagioni principali: estate, inverno e la stagione dei monsoni, che arrivano alla fine di maggio nell’India sud-occidentale, per poi spostarsi su tutto il Paese fino alla fine di agosto
Nell estremo sud i monsoni fanno s che, tendenzialmente, il periodo migliore vada da gennaio a settembre, mentre il Sikkim e l India nordorientale sono più appetibili da marzo ad agosto e il Kashmir e le regioni montagnose dellHimachal Pradesh sono più praticabili tra maggio e settembre. I deserti del Rajasthan e la regione himalayana nordoccidentale offrono il meglio di s nella stagione dei monsoni.

Medicina Ayurveda
La medicina indiana vanta origini antichissime, popolare per la concreta efficacia delle 2000 erbe e preparati naturali che i medici ayurvedici usano come unici medicamenti o rimedi assieme alle tecniche di rilassamento e massaggi particolari. Questo tipo di medicina si basa sulla filosofia Samkhya, sviluppata dagli antichi luminari indiani, i Rishi e pone identica enfasi sul corpo, la mente e lo spirito, condizione indispensabile per la salute globale. Secondo l Ayurveda, il traguardo la salute intesa come stato di giusti rapporti dell’energia vitale, per raggiungere la realizzazione della propria evoluzione spirituale.

Maldive

Periodi consigliati per il viaggio: tra novembre ed aprile
Benvenuti alle Maldive dove la sabbia e bianca come i sorrisi degli abitanti, dove i pesci nuotano felicemente nelle acque calde dell Oceano Indiano, dove il clima e un sogno e i raggi penetranti del sole aspettano di avvolgervi nelle loro braccia.
All orizzonte del vasto Oceano Indiano crescono le verdi palme
Questa e la mia patria, queste sono le Maldive
Dai mari azzurri cresciamo come perle
Questa e la mia patria, queste sono le Maldive
(Deheebu Dhivehi Mee, vecchia canzone tradizionale delle Maldive)

Sri Lanka

Differenze climatiche
Per la maggior parte del paese- Costa occidentale, costa meridionale e regione collinare – il periodo pi indicato (stagione secca) va da dicembre a marzo. Costa Orientale: periodo migliore da maggio a settembre.
Il te
Sri Lanka famosa per la sua vasta produzione di t pregiati. La coltivazione della Camellia Sinensis, l arbusto da cui si ricavano le preziose foglioline, per relativamente recente. Essa risale infatti intorno al 1870, quando la ruggine distrusse la maggior parte delle piante di caffè presenti sull’isola e si rese necessario sostituirle con un altra coltivazione. Il merito va a James Taylor, un proprietario terriero scozzese, che per primo piantò gli arbusti del t in meno di 8 acri di terra. Il suo esempio fu seguito anche da altri coltivatori e la regione montuosa dell’isola si dimostrò ambiente ideale per la produzione del te .Le piante, ordinate in lunghe fila su terrazzamenti, sono potate in modo da ramificare sin dall’altezza del suolo e da non spingersi oltre il metro; se cos non venisse fatto, l arbusto crescerebbe sino ad un altezza di 10 metri. Il lavoro del raccolto, effettuato interamente a mano da donne Tamil, consiste nell’effettuare la brucatura del germoglio in cima a ogni rametto e di un certo numero di foglie che lo circondano. Portate alle fabbriche le foglie vengono parzialmente seccate, soffiando su di esse aria a temperatura controllata; vengono poi triturate, operazione che da inizio alla fermentazione. L’arte nella produzione del tè sta tutta nel sapere quando interrompere la fermentazione e procedere alla torrefazione per produrre la foglia marrone-nera finale. Ultimo passo: la selezione delle foglie, che passano in enormi setacci che li selezionano in base alla grandezza. Più sono giovani e tenere le foglie più la miscela pregiata.

Abu Dhabi, Dubai, Oman

Periodi consigliati per il viaggio: da metà ottobre ad aprile
Burj al- Arab (in arabo: , ossia “Torre degli Arabi”) uno degli alberghi più lussuosi del mondo, con 7 stelle (attualmente gliene sono riconosciute per solo 5). Situato sulla Jumeirah Beach, a 15 km a sud del centro di Dubai, su un isola artificiale collegata alla terraferma da un ponte di 280 m, caratterizzato da una particolare forma “a vela”, progettata da un equipe di architetti, la sua costruzione iniziata nel 1994 e terminata nel 1999 con un costo complessivo di 6 Con i suoi 321 metri di altezza il 48 edificio più alto del mondo e il 2 albergo più alto del mondo (il primo il Rose Tower sempre di Dubai). Grazie ai suoi 321 metri d altezza, l albergo diventato la meta ideale per numerosi appassionati di deltaplano che accorrono numerosi per regalarsi un volo in una cornice unica al mondo. 50 milioni di dollari.

Mauritius

Periodi consigliati per il viaggio
Notevoli differenze climatiche tra le varie zone dell Isola!
Generalmente la costa occidentale molto meno piovosa rispetto a quella orientale.
L inverno va da maggio ad ottobre, e questo il periodo consigliato per il soggiorno nell’isola con alcuni accorgimenti: le temperature diurne sono molto piacevoli, anche se giornate pi corte. Nel pieno inverno (da giugno ad ottobre) le temperature scendono ulteriormente tra giugno ed agosto, periodi ideali per il surf, windsurf e kite-surf. Le precipitazioni sono abbondanti tutto l anno, anche se da novembre ad aprile (estate) sono molto pi intense, fa molto caldo-umido e le piogge pùi abbondanti, soprattutto tra gennaio e marzo.
IL DODO
Simbolo dell isola di Mauritius, un uccello, ormai estinto, simile ad un tacchino che non era in grado di volare. L animale fu vittima di una caccia indiscriminata dell uomo che lo utilizzava per cibarsi. Le poche testimonianze della sua esistenza sono riportate da disegni di un Ammiraglio tra i primi occidentali sbarcati sull isola. L immagine popolare di questo uccello viene dal celebre dipinto realizzato con colori esageratamente vivaci, da Roelandt Savery (1576 1639), olandese, pittore fiammingo e incisore di paesaggi e soggetti faunistici. Solo nel 1890 il naturalista britannico Charles Clark scopr lo scheletro di un dodo in una zona paludosa di Moka, reperto oggi custodito presso il Mauritius Istitute a Port Louis. Il dodo stato proposto al grande pubblico in Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll.

Seychelles

Le Seychelles hanno la fortuna di avere un clima caldo e tropicale tutto l’anno, il che rende un soggiorno possibile in qualsiasi momento. Ci nonostante ci possono essere dei periodi particolari che meglio si adattano a specifici interessi. Per i soggiorni balneari, le passeggiate ed il trekking il periodo migliore va da maggio a settembre, quando il clima più secco, le temperature più fresche, anche se il mare più agitato.
Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore.
Romano Battaglia, Una rosa dal mare, 1994

Kenya

I periodi per i safari sono gennaio e febbraio e tra luglio e ottobre
Per la vita da spiaggia i mesi migliori sono agosto e settembre.
Le stagioni delle piogge sono due: da aprile a maggio (grandi piogge) e da fine ottobre (piccole piogge).
“In Africa avevo una fattoria ai piedi degli altipiani del Ngong. A centocinquanta chilometri pi a nord su quegli altipiani passava l equatore; eravamo a milleottocento metri sul livello del mare. Di giorno si sentiva di essere in alto, vicino al sole, ma i mattini, come la sera, erano limpidi e calmi, e di notte faceva freddo”
[Karen Blixen, La mia Africa, traduzione di Lucia Drudi Demby, Feltrinelli, 1989.]

Tanzania

Periodo consigliato: da giugno a settembre-ottobre.

Zanzibar

Periodo consigliato: da giugno a settembre
Swahili una lingua parlata da più di cento milioni di persone nell’Africa orientale e centrale. Per la maggioranza delle persone che vivono nella regione litoranea, sull’Oceano Indiano, essa la loro prima lingua. In questa zona rientrano le isole di Zanzibar e di Pemba, la costa del Kenya, iniziando e parte della costa del Tanzania, inclusa la sua capitale, Dar es Salaam. Oltre a questa zona litoranea il Swahili attualmente parlato principalmente in Tanzania, dove la lingua nazionale, in Kenya, dove lingua nazionale assieme all’inglese. Inoltre lingua franca in molti paesi limitrofi, come in Uganda, Ruanda, Burundi, Repubblica Democratica del Congo, Malawi settentrionale, Zambia settentrionale, Mozambico, Madagascar settentrionale e Isole Comorre.

Sudafrica

Notevoli variazioni tra nord e sud del paese!
Nell´ altopiano orientale, nella zona di Johannesburg, nel Mpumalanga e nel Kwa Zulu Natal da maggio a settembre (inverno) il clima secco, i mesi centrali (luglio, agosto) sono ideali per i safari fotografici al Parco Kruger. Nel restante periodo (estate) facile che si verifichino temporali e piogge, soprattutto nel tardo pomeriggio
Nella regione del Capo i mesi estivi (da ottobre a maggio) sono secchi e soleggiati mentre l inverno piuttosto freddo. Il periodo delle piogge va da giugno a settembre.

Mozambico

Il periodo migliore la stagione secca, da marzo a maggio e settembre ottobre.
Tra giugno e settembre il clima temperato, le escursioni termiche tra notte e giorno sono notevoli.
La stagione delle piogge va da novembre a febbraio
La pace non è un sogno: può diventare realtà ; ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare.
Nelson Mandela

Namibia

Il paese presenta un clima semidesertico, quindi visitabile praticamente tutto l anno. D inverno (da maggio a ottobre) il clima gradevole, con notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte.
D´ estate (da novembre ad aprile) le giornate sono molto calde.
La stagione delle piogge va da febbraio a marzo.

Botswana

Tutto l´ anno, eventualmente tenere presente che il periodo delle piogge l’estate piena (dicembre, gennaio, febbraio)

Zambia e Zimbabwe

Tutto l´anno, eventualmente tenere presente che il periodo delle piogge va indicativamente da novembre a marzo, ma le piogge non sono particolarmente abbondanti.
I BIG FIVE
Nei safari in Africa, l’espressione inglese Big Five (i “grossi cinque”) si riferisce a cinque grandi animali della savana. L´espressione ebbe origine nella cultura del safari inteso come battuta di caccia e si riferiva ai cinque animali più pericolosi da cacciare e, di conseguenza, ai cinque trofei più ambiti dai cacciatori (Big Five Game).
L’espressione sembrerebbe essere stata introdotta in Sudafrica, ma diffusa in tutta l Africa dei parchi (Tanzania, Kenya, Botswana, Zimbabwe etc). I cinque animali a cui si riferisce (sia nel contesto dei safari fotografici che di quelli di caccia grossa) sono:
elefante
leone
leopardo
rinoceronte
bufalo
L´espressione Big Seven viene talvolta usata per indicare i “grossi cinque” oltre a balena e squalo bianco. L’unico parco al mondo a ospitare i Big Seven nel loro habitat naturale probabilmente l’Addo Elephant National Park in Sudafrica.

Madagascar

Il clima del Madagascar, caldo tutto l anno, varia molto da regione a regione per quanto riguarda le piogge.
I medi preferibili per visitare tutta l isola sono settembre ed ottobre.
Il periodo tra a aprile e ottobre quello più indicato per la visita dell’interno del paese, nella zona degli altipiani coperti di savane tropicali. Fa spesso bel tempo e il caldo moderato.
La costa occidentale molto meno piovosa di quella orientale. A Nosy-Be, la stagione secca va da maggio a ottobre. Tuttavia, anche durante la stagione delle piogge Nosy-Be rimane soleggiata per gran parte della giornata con temporali al calar della sera.
I lemuri sono dei primati progenitori delle scimmie; hanno dimensioni variabili da quelle di un piccolo cane a quelle di un topo e si possono trovare solo nel Madagascar (9/10) e nelle Comoro Islands.
Sono state riconosciute circa una trentina di specie di Lemure, parte delle quali, si trovano a serio rischio d estinzione a causa della deforestazione praticata dell’uomo.
Vari studi anno dimostrato che il Madagascar si separa dall Africa prima dell’evoluzione dei primati perciò logico pensare che arrivarono nel Madagascar su vegetazione galleggiante.
Il peso delle specie attualmente viventi va dal piccolo “topo Lemure” (Microcebus myoxinus) di 30 grammi al pi grande Indri ( Indri Indri) e il Sifaka (Propithecus diadema diadema) di circa 7 kg.
I lemuri sono mammiferi e hanno la struttura dei piedi e delle mani a cinque dita. Posseggono una lunga coda (tranne l’indri) che usano per bilanciarsi durante i salti tra un ramo e l altro ma non prensile. Si dividono in Lemuri notturni e diurni in base alla differenza delle abitudini. In generale i lemuri pi piccoli sono notturni mentre i più grandi diurni. Mangiano generalmente frutta e foglie.

Argentina

Notevoli differenze climatiche tra nord, centro e sud!
Il paese si estende per ben 3700 km di lunghezza, quindi caratterizzato da una grande varietà di climi. A Buenos Aires si può andare tutto l’anno mentre in Patagonia e nel sud convengono decisamente i mesi estivi, tra settembre-ottobre ed aprile.
Nel NOA, il Nord Ovest, si può andare sempre, anche se la stagione più favorevole l inverno, tra marzo ed ottobre.

Il tango: nessuna danza popolare raggiunge lo stesso livello di comunicazione tra i corpi: emozione, energia, respirazione, abbraccio, palpitazione. Un circolo virtuoso che consente poi l’improvvisazione.
(Miguel Angel Zotto)

Perù

Il periodo migliore per visitare la zona andina (zone di Cusco e Puno) va da aprile a novembre, con l’apice tra giugno ed agosto. Le giornate sono temperate, le notti fresche o fredde. Sempre in questo periodo a Lima e sulla costa pacifica troverete la tipica gara, foschia umida. Nell’area amazzonica il clima sempre caldo umido, molto piovoso soprattutto nel periodo compreso tra dicembre ed aprile.

Il Machu Picchu un sito archeologico inca situato nella valle dell’Urubamba, a circa 2.430 m.s.l.m. Il nome, deriva dai termini quechua, machu (vecchio) e pikchu (cima o montagna).         
Fa parte dei Patrimoni dell’umanità stilati dall’UNESCO.          
Nel 2007 Machu Picchu stato eletto come una delle Sette meraviglie del mondo moderno.

Costa Rica

Stagione secca tra dicembre ed aprile, periodo indicato per una visita alle regioni centrali e per un soggiorno sul versante Pacifico.

Panama

Da metà dicembre a metà aprile

Venezuela, Los Roques

Periodo consigliato per il viaggio: tutto l’anno.
Gli Alisei, venti tipici di Los Roques, soffiano più intensamente tra gennaio e luglio e un po meno tra agosto e dicembre.
Le precipitazioni sono molto scarse e si concentrano nel periodo che va da fine ottobre a inizio dicembre.
La posizione particolare dell’arcipelago confronto al resto del’ area caraibica lo rende al riparo dagli uragani.
A Los Roques soffiano perennemente gli alisei da est con intensità diversa a seconda delle stagioni: sui
Los Roques soffiano perennemente gli alisei da est con intensità diversa a seconda delle stagioni: sui 10/20 nodi tra agosto e dicembre e tra i 15/25 nodi tra gennaio e luglio.
Mentre sul continente in estate c la stagione delle piogge, a Los Roques non piove quasi mai; grazie ad uno strano fenomeno atmosferico le perturbazioni si dissolvono prima di arrivare

Oh mamasita Panama dovè
ora che stiamo in mare
sull orizzonte ottico non c´è
si dovrà pur vedere
signori ancora del te
il nostro porto di attracco dar segno di sè.
Panama, cantata da Ivan Fossati

Brasile

Il nord del paese, come pure la costa del Nord Est (tra Bahia e Maranhao) possono essere visitati tutto l anno.
Più a sud e nell’area di Rio sempre piuttosto caldo, La stagione estiva va da dicembre a febbraio ed il periodo che coincide con le vacanze dei brasiliani, nel periodo invernale più frequente la possibilità di piogge.
Un periodo perfetto, per chi ama godersi il viaggio in tutta tranquillità (e a costi più accessibili), il mese di luglio.

Il Brasile la somma meravigliosa di ogni possibile contraddizione: in ogni uomo veramente brasiliano scorre un sangue ricco di fermenti europei, africani, indios, meticci, ed proprio questo che rende il Brasile cos magicamente colmo di luci ed ombre, cos fragile, allegro, violento, e tuttavia cos impossibile da dimenticare. (Jorge Amado)
Jorge Amado uno dei più grandi e famosi scrittori brasiliani. Come nessun altro ha tinteggiato la sua amata Salvador e tutto lo stato di Bahia, oltre al nordest Brasiliano dove sono ambientate gran parte delle sue storie e prendono vita i suoi fantastici personaggi. Grandi figure di uomini, ma anche di donne e di bambini (come i meninos de rua dello struggente Capitani della spiaggia).

Cuba

Periodo consigliato: tra dicembre ed aprile.

CARAIBI: Bermuda, Bahamas, Repubblica Dominicana, Giamaica, Turks&Caicos, Piccole Antille

BERMUDA
Le Bermuda si possono visitare tutto l anno; l alta stagione turistica va da aprile a ottobre, quando il clima pi caldo e la temperatura dell acqua ideale per il nuoto e per le immersioni.
BAHAMAS
Tra dicembre ed aprile
REPUBBLICA DOMINICANA
Tra novembre ed aprile soprattutto lungo la costa meridionale dell’isola.
GIAMAICA
Tra dicembre ed aprile
La stagione delle piogge va da maggio a novembre e ha due picchi: maggio/giugno e ottobre/novembre. Questo periodo dell’anno un po’ più umido rispetto agli altri, ma la pioggia cade in genere per poche ore (normalmente nel tardo pomeriggio) ed molto facile che il sole splenda per gran parte della giornata.
PICCOLE ANTILLE
Tra dicembre ed aprile
TURKS & CAIKOS
Tra dicembre ed aprile (alta stagione turistica) e tra aprile e luglio.

Messico

Il periodo ideale per visitare il Messico va da ottobre a maggio, anche se il clima cambia a seconda della conformazione del territorio: più caldo e umido nelle pianure costiere, più secco e temperato nell’interno e ad altitudini più elevate. Il mese quasi certamente perfetto rimane comunque novembre quando le piogge sono finite e la stagione di punta deve ancora iniziare. L alta stagione infatti si concentra nel periodo tra dicembre e marzo quando massima l affluenza nelle località balneari come Cancun o Acapulco e quando altrettanto massimi saranno i prezzi. Durante la stagione delle piogge, che va da maggio ad ottobre, bisogna fare attenzione alle previsioni in particolare se si frequentano le zone meridionali. Il mese di settembre valutato come il più rischioso a causa degli uragani

Guatemala

Tra fine dicembre e metà aprile

MAYA
Oltre a essere famosa per essere uno dei luoghi in cui la natura ha dato il meglio di sé, creando deliziose baie e rigogliose foreste, la penisola dello Yucat è anche stata il cuore di una delle culture più sofisticate della storia del’ umanità : la cultura maya. Abili osservatori degli astri e della loro relazione con i cicli della terra, eccezionali architetti, rigorosi matematici, grandiosi artisti, i maya hanno infuso la loro mistica saggezza in tutta la zona sud-orientale del Messico, che comprende gli stati dello Yucat n, del Campeche, del Quintana Roo, del Tabasco e del Chiapas. In passato, i maya costruirono in questa area imponenti templi le cui facciate rappresentavano i volti dei loro dei; sotto la loro protezione, edificarono città dall’ estetica armoniosa e dotate di sistemi avanzati che permettevano loro di conservare l acqua piovana e di proteggersi dalle inondazioni. Questo popolo incredibile apprese le più importanti tecniche dell’agricoltura e scopri i segreti delle scienze esatte, sviluppando con incredibile precisione calendari che gli permisero di regolare le sue attività quotidiane, i periodi di semina e, addirittura, le guerre. Il mondo maya ancora vivo tra i resti di importanti centri come Chich n Itz e Uxmal, nello Yucat n, Tulum e Cob, nel Quintana Roo, Calakmul e la Ruta Chenes nel Campeche, Palenque e Bonampak, nel Chiapas e, ultimo ma non ultimo, Comalcalco nel Tabasco. Visitandoli, vi renderete certamente conto dei vari stili di vita dei maya e, soprattutto, dell’importanza che essi attribuivano alla natura e alle loro divinità.

USA

Per evitare le folle (soprattutto nei parchi nazionali) le stagioni pi indicate sono la primavera e l´ autunno. Quest’ultimo è il periodo migliore per recarsi nel New England e nella zona settentrionale dei Grandi Laghi, quando i colori della natura offrono uno spettacolo meraviglioso. Gran parte del territorio a est delle Montagne Rocciose d estate caldo e umido, soprattutto nel sud, mentre nei deserti compresi tra le Montagne Rocciose e la Sierra Nevada molto caldo e secco, in particolare nel sud-ovest. Sulla costa meridionale della California il tempo bello tutto l anno, ma la vita da spiaggia si svolge soprattutto da giugno a settembre.
Le cose importanti sono due, che possono sembrare banali: evitare di attraversare i deserti in estate e, possibilmente, gli Stati nel nord in pieno inverno (a meno che uno non vada appositamente a ricercare il freddo e la neve!)

L’America non soltanto una parte del mondo. L’America uno stato d’animo, una passione. E qualunque europeo può, da un momento all’altro, ammalarsi d America.
Mario Soldati, America primo amore, 1935

Canada

Tra maggio e ottobre.
Letture consigliate
“Fiabe canadesi”. Raccoglie le pi belle fiabe delle trib indiane che sono vissute e vivono tuttora nel territorio Canadese
“L assassino cieco” di Margaret Atwood un avvincente romanzo che, ricostruendo la saga familiare di una famiglia borghese del Canada, ripercorre in chiave privata le vicende storiche di un intero secolo.
“Rose del Canada” Contiene sei racconti delle scrittrici pi significative del paese: Margaret Atwood, Carol Shields, Alice Munro, Linda Svendsen, Mavis Gallant, Sandra Birdsell e Margaret Laurence.

Marocco

I periodi migliori sono la primavera e l´ autunno.

Mi è sempre piaciuto il deserto. Ci si siede su una duna di sabbia, non si vede nulla, non si sente nulla, e tuttavia qualche cosa risplende nel silenzio.
Antoine de Sant-Exupery

COSA SONO I RIAD
La vera forza e originalità del Marocco risiede nelle sue tradizioni e nella sua storia, e proprio da l scaturisce una delle particolarità che stanno decretando il crescente successo del turismo in questa terra, i sempre pi richiesti e nominati Riad. Ma cosa sono i Riad, ed in che cosa differiscono da hotel, bed & breakfast e pensioni, che possiamo trovare in quasi tutte le destinazioni turistiche del mondo? Proprio in questo, sono delle dimore caratteristiche e tradizionali che sono figlie di questa terra e della sua cultura, e che quindi solo qui trovano la loro naturale espressione.
I Riad del Marocco, ed in particolare quelli di Marrakech, hanno dato inizio a questo trend, nato ristrutturando le antiche dimore ad uso privato. Riscontrando il gradimento di saltuari ospiti, si preso a trasformarle in accoglienti residenze turistiche e poi addirittura in Hotel de Charme, contribuendo al rilancio turistico della Citt Rossa, ed allargando poi questa tendenza a tutte le altre citt del Marocco dove queste residenze tradizionali abbondano, come FEs e Meknes, dove raggiungono la loro massima espressione architettonica.
Sempre all’interno della Medina, la città vecchia, i Riad in Marocco prendono il loro fascino dalle tradizioni e dalla storia del popolo che le ha create, ed quindi un tipo di esperienza che non deve mancare a chi ama visitare i paesi ed i popoli apprendendone la cultura. Riad significa giardino, ed proprio questo il cuore delle dimore tradizionali, ombreggiati e freschi, al centro della casa, donano luce nel giorno e frescura di sera, ed intorno tutto un gioco di luci ed ombre tra raffinati e discreti salotti decorati di maioliche e giochi d acqua che vi parlano dell’amore di questa gente per la privacy ed il relax, regalando anche ai loro ospiti attimi di rilassante tranquillità.
Ovviamente esistono diversi tipi di Riad in Marocco, dai più semplici ed economici sino a quelli più lussuosi assimilabili ai migliori cinque stelle, possono essere frutto di efficaci ristrutturazioni o imponenti e nuovissime strutture.

Turchia

I periodi migliori sono la primavera e l´ autunno.

Dal libro I volti della Turchia. Come cambia un paese antico, di Adriana Destro:

La Turchia davvero un paese pieno di impulsi e slanci che vengono da lontano, che esaltano, inquietano o liberano 
La Turchia densa e stratificata, portatrice di eredit che sono indissolubilmente attorcigliate e serrate le une sulle altre 
L impressionante vicinanza di continenti diversi fa intuire transiti nei due sensi. Fa anche immaginare una catena di influenze e di prestiti.

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza utente. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. Per avere maggiori informazioni sulla Cookie Policy vai su impostazioni .
AccettoImpostazioni

GDPR

  • Cookie Policy
  • Tecnici
  • Statistici
  • Profilazione

Cookie Policy

Su questo sito usiamo cookie tecnici, statistici e, previo tuo consenso, di profilazione nostri e di terze parti. Cliccando “Accetta tutti” acconsenti di ricevere tutti i cookie del nostro sito; cliccando su “Gestisci Cookie” puoi avere maggiori informazioni sui singoli cookie di ogni categoria. La chiusura del banner mediante selezione dell’apposito comando Chiudi “(X)” comporta il permanere delle impostazioni di default, e dunque la continuazione della navigazione con i cookie tecnici. Se vuoi maggiori informazioni sul funzionamento dei cookie attivi sul sito clicca qui.

Tecnici

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l’accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. In tale categoria rientrano anche i cookie che permettono di fornire funzionalità estese che migliorano e personalizzano l’esperienza sul sito

Statistici

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

Profilazione

I cookie di profilazione vengono utilizzati per la personalizzazione dei contenuti, per finalità pubblicitarie e per intraprendere attività di marketing L’intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.