TRAVEL ART SRL -

TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA IL MARE E GLI APPENNINI LE LANGHE E IL PARCO NATURALE DEL BEIGUA E LE NOC

Italia - Liguria
Collezione Viaggi

TOUR  IN MOTO

TRA IL MARE E GLI APPENNINI

LE LANGHE E IL PARCO NATURALE DEL BEIGUA

E LE NOCCIOLE A CORTEMILIA

 

DATE:  1-2 maggio - 25-26 luglio  -  21-22 agosto

 


1° GIORNO: SAVONA /ALTARE/ MONTEZEMOLO/CORTEMILIA/GIOVO/SAVONA - 175 KM

Appuntamento presso l’hotel alle ore 9.00 per deposito bagagli e partenza.

Pranzo con menù tipico in corso di escursione.

Partenza dall’hotel per imboccare la strada chiamata “naso di gatto”, che conduce alla località Santuario, dove si trova il santuario di Nostra Signora della Misericordia.  La frazione è cresciuta intorno alla basilica eretta sul luogo dell'apparizione di Nostra Signora della Misericordia al beato Antonio Botta, avvenuta nel 1536.

Proseguimento verso Altare, località collocata nel luogo convenzionale di incontro tra Alpi e Appennini, in quella Bocchetta di Altare, storicamente fondamentale via di comunicazione tra la Pianura Padana e il Mar Ligure, ancora oggi importante transito commerciale tra Piemonte e Liguria.

Altare è stato importante protagonista nella storia europea dell’arte vetraria dal Medioevo al primo Novecento, e secondo la narrazione tradizionale, la lavorazione del vetro vi fu introdotta dai monaci benedettini dell’isola di Bergeggi nel XII secolo che, attratti dalle ricchezze del suolo che fornivano abbondanza di legname e materie prime per la composizione del vetro (felci, faggi, ciottoli e torrentelli), pare abbiano impiantato qui le prime fornaci, chiamando dalla Francia alcune famiglie che già esercitavano questa lavorazione.

Sosta per la visita al laboratorio artistico del vetro Bormioli, dove vengono utilizzate due tecniche: la soffiatura a lume del vetro borosilicato e la vetro fusione e dove vengono prodotti bellissimi oggetti: complementi d’arredo, pendenti, collane, idee regalo.

Dopo la visita, risaliamo sulle nostre motociclette per continuare il percorso ed entrare nel territorio piemontese delle Langhe, dove faremo una sosta per vedere una delle famose panchine giganti.

Queste panchine nascono dall’iniziativa BIG BENCH COMMUNITY PROJECT (BBCP) per sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni.  BBCP è un’iniziativa no profit promossa dal designer americano Chris Bangle e dalla moglie Catherine, cittadini di Clavesana dal 2009, per unire la creatività del team di designer della Chris Bangle Associates S.r.l. alle eccellenze artigiane delle aree in quest’area del Piemonte.

Quindi, come per tutte le altre panchine giganti, anche questa è collocata in un punto strategico, in cima ad un'altura che offre una splendida vista delle colline e dei paesi circostanti: Cosseria, Millesimo, Cengio, Osiglia, Massimino e Murialdo.‚Äč

Ogni volta che ci si siede su una di queste panchine e si prova la sensazione di godersi la vista come se “si fosse di nuovo bambini”, si vive un’esperienza intensa, da condividere con gli altri Le panchine sono fatte per rilassarsi, ma a differenza di una sedia o di una poltrona, sono larghe abbastanza da accogliere uno o più amici ….”

Dopo la sosta d’obbligo per le foto, proseguimento verso Cortemilia, piccolo e grazioso paese piemontese dell’Alta Langa. Pranzo presso un’azienda agricola con degustazione di piatti tipici a base di nocciole e visita al noccioleto.

Dopo il pranzo, proseguimento del viaggio per scendere di nuovo verso la zona costiera, passando anche dal parco naturale regionale di Piana Crixia, in cui il paesaggio è un susseguirsi di aree coltivate e calanche che creano un alternarsi suggestivo di verde e grigio: i dolci declivi coltivati sono a tratti bruscamente interrotti dai calanchi, forme erosive comuni nelle vicine Langhe piemontesi, ma uniche in Liguria.

Nei pressi della frazione Borgo, sulla sponda di un meandro della Bormida di Spigno, si innalza il famoso "Fungo" di Piana Crixia, una forma di erosione del tutto eccezionale per la Liguria e le zone circostanti.   Il "Fungo", alto una quindicina di metri, è formato da un gigantesco masso di roccia ofiolitica sorretto da una colonna di conglomerato (roccia sedimentaria costituita da ciottoli di varie dimensioni, cementati da materiale più fine).

Continuiamo quindi a scendere verso la costa, attraverso Pontinvrea e colle del Giovo, valico dell’appennino Ligure posto a 510 m slm, attraverso il quale transita anche l'Alta via dei Monti Liguri, che ad est del valico entra nel Parco naturale regionale del Monte Beigua.

Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento

2° giorno: SAVONA /SASSELLO/ACQUI/TIGLIETO/PASSO DEL FAIALLO/PASSO DEL TURCHINO/GENOVA PRA   -  170 KM

Prima colazione in hotel.

Pranzo con menù tipico in corso di escursione.

Iniziamo il nostro itinerario verso l’entroterra, attraverso il parco naturale regionale del Beigua, un'area naturale protetta della Liguria in un territorio che si estende tra la città metropolitana di Genova e la provincia di Savona. In un territorio ricco di contrasti come la Liguria, stretta tra le montagne ed il mare, il Parco del Beigua - il più vasto parco naturale regionale della Liguria - costituisce uno spaccato esemplare della regione ove è possibile trovare ambienti e paesaggi decisamente diversificati: uno spettacolare balcone formato da montagne che si affacciano sul mare dove natura, storia, cultura e antiche tradizioni costituiscono elementi di straordinario pregio ed interesse.

Ventisei chilometri di crinali montuosi, a due passi dalla Riviera Ligure, che si sviluppano dal Colle del Giovo al Passo del Turchino con andamento parallelo alla costa, e che racchiudono praterie e preziose zone umide, fitte foreste di faggi, roveri e castagni, rupi scoscese e affioramenti rocciosi, pinete a Pino Marittimo e lembi di vegetazione mediterranea.

Sosta a Sassello. Il centro di Sassello risale al XII° secolo e ospita palazzi affrescati e chiese barocche. Luogo ideale per la villeggiatura con il caratteristico centro storico e i passaggi a portico propri della ricostruzione del 1672 dopo l'incendio provocato dalle truppe saracene. Tradizionale e rinomata a livello mondiale è la produzione di amaretti.

Delle fortificazioni erette dai Doria tra il XIV e il XV sec. restano, su un colle, i ruderi della Bastia Inferiore e, presso l'abitato, quelli della Bastia Superiore.

Dopo la sosta, proseguiamo verso nord, lungo la valle dell’Erro, che prende il nome dell'omonimo torrente che si getta nella Bormida nei pressi di Acqui. E’ percorsa dalla SS 34 del Sassello, ed ha prima caratteri appenninici, per poi trasformarsi in un paesaggio di morbidi colli a prati e vigneti.

Acqui Terme  è una delle località più apprezzate per le sue acque termali, i cui benefici sono conosciuti e riconosciuti da oltre due millenni, basti pensare che furono i Romani a fondarla, nel II secolo a.C., proprio per la presenza di ricche sorgenti termali. Da allora, la città basa la sua stessa esistenza su questa specificità, da cui trae anche il proprio nome.

Da Acqui, rientriamo in Liguria passando  anche dalla magnifica serie di curve ampie e divertenti tra le località di Cremolino e Molare, un autentico circuito su strada e raggiungiamo la zona di Tiglieto. Comune centrale del bacino dell'alta Valle Orba, Tiglieto presenta un assetto urbanistico di origine medioevale. Il nome si fa derivare dai numerosi tigli che un tempo crescevano nella piana. Tutto il territorio è caratterizzato da ricca vegetazione e limpidi corsi d'acqua. Dopo il pranzo, risaliremo sulle nostre motociclette e dopo pochi km ci fermeremo per visitare un luogo davvero speciale, e cioè l’area dove sorge la Badia di Tiglieto.

Fondata nel 1120, fu la prima abbazia cistercense costruita al di fuori del territorio francese. Il complesso di impianto romanico è costituito dalla chiesa, dal convento e dal refettorio sui tre lati del chiostro, delimitato sul quarto lato dagli spazi destinati ad uso agricolo.    Nel Medioevo, i "frati di Cîteaux" svolsero anche qui un importante ruolo di sviluppo culturale ed economico, le cui tracce sono ancora visibili nei terreni della piana. La Badia è stata recentemente restaurata.

Il nostro tour continua quindi sulla meravigliosa strada che conduce al passo del Faiallo, una serie infinita di curve in mezzo alle quali saremo stupiti da scorci mozzafiato, per poi scendere al mare attraverso un'altra famosa strada: la 456 del passo del Turchino che ci condurrà a Genova-Prà, termine del nostro percorso.

FINE DEL TOUR

 

Quota individuale di partecipazione in camera doppia euro   269,00

(minimo 10 persone)    

Supplemento camera singola: su richiesta

SUPPLEMENTO VIAGGIASERENO ANNULLAMENTO con GARANZIE COVID 

+ 6,5% - Normativa in calce

           

LA QUOTA COMPRENDE:

Sistemazione in camera doppia in hotel *** con trattamento di mezza pensione, bevande escluse
La visita al laboratorio vetraio Bormioli
2 pranzi (3 portate), acqua e caffè inclusi
La degustazione e la visita del noccioleto a Cortemilia
Assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto, per tutto il tour (oltre alle 4 moto assistenza di un 2° istruttore Fmi)
Assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Le bevande a cena, le mance, le assicurazioni integrative, il carburante ed eventuali ricambi e materiale necessario per la riparazione dei veicoli -  gli extra in genere  e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

E’ bene sapere che:

  • Piccoli gruppi, istruttori ed accompagnatori specializzati ed appassionati, esperienze intense.
  • Le nostre proposte sono realizzate in modo da permettervi di vivere un’esperienza autentica e genuina, a contatto con i “locals”, per gustare appieno tutte le visite e i percorsi, in un’atmosfera rilassata ed amichevole.
  • Tipo di viaggio:  100% su strada
  • I nostri itinerari, strutturati in due giorni, prevedono l’arrivo al mattino con la propria moto  entro le ore 09.00 al luogo di appuntamento, con il serbatoio pieno.
  • Su richiesta possiamo fornire:
  • estensioni pre o post tour, estensioni vacanza:
  • prenotazione alberghiera della notte  precedente all’inizio del tour, ulteriori notti aggiuntive, soggiorni mare, itinerari di trekking, visite di Genova e altre località,
  • attività ed esperienze
  • Durante lo svolgimento degli itinerari saranno attuato tutte le misure sanitarie e di sicurezza previste.
  • E’  prevista l’ assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto  per tutto il tour e oltre alle 4 moto l’assistenza di un 2° istruttore Fmi.
  • I percorsi proposti negli itinerari prevedono la percorrenza di strade statali, provinciali, comunali, alcune anche di dimensioni ridotte e in altitudine, pertanto è richiesta una sufficiente padronanza del mezzo
  • Per partecipare ai tour è richiesto un abbigliamento tecnico specifico per il motociclismo: casco, giacca e pantaloni con protezioni, stivali o comunque scarpe con adeguate protezioni, guanti. Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presenterà senza tale abbigliamento
  • Il partecipante dovrà essere munito di motociclo in buono stato di manutenzione e di efficienza ed in regola con il codice della strada e con la copertura assicurativa.
  • Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presentasse con la motocicletta non in regola con quanto sopra indicato.
  • I tour si terranno anche in condizioni di pioggia, ad eccezione di eventi atmosferici estremi quali allerte meteo.  Si consiglia in ogni caso di munirsi di adeguato abbigliamento antipioggia. Gli itinerari e le visite potrebbero subire varazioni dovute a condizioni meteo avverse o ad altri fattori quali interruzioni strade ecc.
  • A giudizio dell’ istruttore potranno essere apportate modifiche all’itinerario per motivi di sicurezza   

 

POSSIBILITA' DI ESTENSIONI MARE, PRE O POST TOURS ACTIVE, VISITE, ESPERIENZE... 

Partenze

TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA IL MARE E GLI APPENNINI LE LANGHE E IL PARCO NATURALE DEL BEIGUA FIORITURA DELLA LAVANDA dal 01/05/2021    al 02/05/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA IL MARE E GLI APPENNINI LE LANJGHE E IL PARCO NATURALE DEL BEIGUA E LE NOCCIOLE A CORTEMILIA dal 25/07/2021    al 26/07/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA IL MARE E GLI APPENNINI LE LANGHE E IL PARCO NATURALE DEL BEIGUA E LE NOC dal 21/08/2021    al 22/08/2021  


Condizioni generali

DownloadContratto di vendita di pacchetti turistici e scheda tecnica

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Multirischi

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Sanitaria