TRAVEL ART SRL -

TOUR IN MOTO - ON TOUR A PONENTE TRA ALCUNI DEI BORGHI PIU´ BELLI

Italia - Liguria
Collezione Viaggi

TOUR  IN MOTO

ON TOUR A PONENTE TRA ALCUNI DEI “BORGHI PIU BELLI D’ITALIA”

ATTRAVERSO LE CURVE E I TORNANTI DELLA LIGURIA OCCIDENTALE

 

DATE :

 8-9 maggio     5-6 giugno   14-15 agosto   2-3 ottobre

 


 

1° giorno: 

ALBENGA /COLLE DI NAVA/ VALLORIA/ALBENGA           193km            

Appuntamento presso l’hotel alle ore 9.00 per deposito bagagli

Partenza da Albenga attraverso un piacevole percorso verso l’entroterra, fermandoci in alcuni punti per scattare foto a scorci spettacolari, tra il blu del mare, su cui si affacciano le rinomate località della riviera  Ligure, e il verde selvaggio dell’entroterra, con magnifici itinerari motociclistici

Il primo villaggio che incontreremo, iscritto nella lista dei “Borghi più belli d’Italia”, sarà:

Colletta di Castelbianco

Il borgo ha dovuto fronteggiare gli effetti del terribile terremoto del 1887, che portò alla partenza di molti abitanti e, nel giro di qualche anno, alla definitiva trasformazione in paese  fantasma. Oggi le sue case di pietra e le sue viuzze sono state ripristinate, sfruttando i resti distrutti per dare nuova vita alle abitazioni e ai tanti altri locali un tempo attivi. Sosta caffè a Colle di Nava (983 mslm), importante valico alpino che permette l'accesso al Piemonte dalla Francia, era "sorvegliato" da un sistema di fortificazioni del XIX secolo, edificato dai sovrani sabaudi, ed utilizzato anche in epoca napoleonica, che però nella pratica non fu mai direttamente interessato da conflitti, tuttora ben conservato e visibile nel suo complesso La zona del Colle di Nava ha da sempre avuto una naturale vocazione viaria. Dall’antichità alle epoche più recenti ogni evento che ha caratterizzato la storia di Nava è legato alla viabilità e al transito del passo e da questo valico passa tuttora la direttrice principale di collegamento tra la costa ligure di Ponente ed il Piemonte. Il Colle di Nava vanta una lunga tradizione nella coltivazione e nella distillazione della lavanda chiamata “lavanda Coldinava“. Ogni anno la prima domenica di luglio è dedicata alla Festa della lavanda. A Nava vengono anche allevate le api che nelle loro arnie producono un miele dal sapore eccezionale. Pranzo a  Valloria, dove potremo ammirare, nel centro del paese, le bellissime porte dipinte, attrazione principale di questo borgo antico  “in technicolor”, situato a 15 km da Imperia. Nel borgo ci sono 158 opere d’arte: 158 porte dipinte, le porte di stalle, magazzini e cantine, interpretate da artisti di fama internazionale durante le feste estive che animano Valloria.   Il nostro itinerario prosegue poi verso Albenga. L’ultima sosta è dedicata alla visita di un un Antico Frantoio che da oltre 100 anni si trova fra le mura medievali della città di Albenga! È ancora oggi il luogo dove la famiglia produce l'olio extra vergine di oliva “mosto” a freddo e dove vende tutte le specialità della cucina ligure che produce. A fare del Frantoio uno dei posti più spettacolari della zona, è proprio la sua ubicazione dentro le mura medievali, che a loro volta si fondono su altre cinte murarie di origine romana. Accanto al Frantoio è presente anche il Museo dell’Olio di Oliva, fortemente voluto dalla famiglia dei proprietari ed interamente dedicato alla Civiltà dell'olio: in questi spazi si può vedere e toccare tutta la storia di uno dei lavori più antichi e importanti della regione Liguria. Oggi il Museo è collegato tramite un tunnel sotterraneo al Frantoio: è stato così creato un unico spazio interamente dedicato al mondo dell'olio e alla sua produzione. E’ prevista una degustazione di olio alla fine della visita. Rientro in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento

2° giorno:    

ALBENGA /CALIZZANO/ ALTARE/COLLE DEL MELOGNO/ALBENGA       176 km

Prima colazione in hotel. Pranzo con menù tipico in corso di escursione. Iniziamo il nostro itinerario verso l’entroterra, passando da due villaggi che sono iscritti nella lista dei borghi più belli d’Italia: Zuccarello, borgo medievale fortificato e porticato tra i più belli della Liguria. Si snoda su un’unica via fiancheggiata da portici che ospitavano le botteghe artigiane e commerciali. All’interno del borgo si aprono i carruggi con il loro pittoresco andamento e le case-fortezza verso l’esterno. Il ponte sul fiume Neva è uno degli elementi principali del borgo. Qui nacque Ilaria Del Carretto, prima moglie di Francesco Guinigi, nobile politico di Lucca, che le dedicò il bellissimo sarcofago scolpito da Jacopo della Quercia e conservato nella Cattedrale di Lucca. Castelvecchio di Rocca Barbena. Un bellissimo borgo ligure risalente al XI secolo, con le caratteristiche abitazioni in pietra abbarbicate sul monte quasi a voler raggiungere l’antico castello dei Clavesana, che si innalza imponente sulla rocca Barbena, da cui prende il nome il paese Percorriamo quindi  la strada del colle Scravaion (814m s.l.m.) un valico delle Alpi liguri che collega il comune di Castelvecchio di Rocca Barbena, nella valle del Neva, con il comune di Bardineto, in val Bormida.  Il colle Scravaion è terminale di tappa dell'Alta Via dei Monti Liguri. Passiamo quindi il villaggio di Bardineto, sulla punta meridionale dell'Alta Val Bormida, dominato dal Monte Carmo:  un borgo immerso in un paesaggio boschivo di castagni, faggi e betulle rinomato per il legname, preziosa risorsa locale che per secoli ha alimentato le vetrerie della vicina Altare. Le montagne che circondano il paese celano un labirinto ipogeo di grotte carsiche con diversi “buranchi”cavità a pozzo o con sviluppo verticale, paradiso per gli speleologi. Bardineto è una delle zone in provincia di Savona più conosciute e rinomate per la raccolta del fungo porcino; a questo prodotto è dedicata la Festa Nazionale del Fungo d’oro che ogni anno si svolge a fine settembre. Anche il paese che incontriamo subito dopo, Calizzano, in alta Val Bormida (650 m slm) è famoso per i funghi secchi e sottolio di altissima qualità in vendita nei negozi locali specializzati. Rinomata è l'acqua di Calizzano, imbottigliata e venduta in tutto il Nord Italia. Si prosegue ancora, fino a lago di Osiglia, dove faremo una sosta. Il Lago di Osiglia è un bacino artificiale, realizzato in seguito alla costruzione della diga dell’Osiglietta tra il 1937 e il 1939. Oggi la diga è di proprietà della Tirreno Power. Il lago di Osiglia costituisce il maggior invaso d’acqua dolce della Provincia di Savona, ed uno dei maggiori della Liguria, ed è riserva turistica di pesca. Durante la sua costruzione una parte del paese venne sommersa. Quando, per ragioni di manutenzione,ogni 10 anni circa,  il bacino viene prosciugato, le antiche rovine riaffiorano offrendo uno spettacolo unico. 

Il lago ha una superficie molto estesa, con una lunghezza di 3 Km, una larghezza alla diga di quasi 200 m e una capacità d’invaso di 13 milioni di metri cubi d’acqua. Il Lago di Osiglia, completamente inserito nel contesto naturalistico e ambientale che lo circonda, è attraversato in senso trasversale a metà circa della sua lunghezza, da un ponte chiamato “Ponte di Manfrin". Dopo la sosta, riprendiamo il nostro itinerario verso Mallare e Altare. Quest’ultima località è collocata nel luogo convenzionale di incontro tra Alpi e Appennini, in quella Bocchetta di Altare, storicamente fondamentale via di comunicazione tra la Pianura Padana e il Mar Ligure, ancora oggi importante transito commerciale tra Piemonte e Liguria. Altare è stato importante protagonista nella storia europea dell’arte vetraria dal Medioevo al primo Novecento, e secondo la narrazione tradizionale, la lavorazione del vetro vi fu introdotta nel XII secolo dai monaci benedettini dell’isola di Bergeggi che, attratti dalle ricchezze del suolo che fornivano abbondanza di legname e materie prime per la composizione del vetro (felci, faggi, ciottoli e torrentelli), pare abbiano impiantato qui le prime fornaci, chiamando dalla Francia alcune famiglie che già esercitavano questa lavorazione. Sosta per la visita al laboratorio artistico del vetro Bormioli, dove vengono utilizzate due tecniche: la soffiatura a lume del vetro borosilicato e la vetro fusione e dove vengono prodotti bellissimi oggetti: complementi d’arredo, pendenti, collane, idee regalo-Dopo la visita, ci dirigiamo verso il Colle del Melogno.          Il colle del Melogno (1.028 m s.l.m.) è un valico delle Alpi Liguri situato nella Provincia di Savona. Collega la città di Finale Ligure, nella riviera ligure di ponente, al comune di Calizzano in val Bormida, e quindi al Piemonte tramite la Val Tanaro. Il valico ha sempre rappresentato una grande importanza strategica. Nel 1795 fu teatro di una battaglia tra l'esercito occupante francese, comandato dal generale Andrea Massena, e l'esercito austriaco, che riuscì a riconquistare il colle.   Sul valico sono tuttora presenti le fortezze della piazza militare del Melogno (detto anche "Sbarramento del Melogno"), realizzata nel 1883-1895 dal Regio esercito italiano per difendere l'accesso del passo.   Dal colle del Melogno ritorniamo verso Calizzano,  attraversando una meravigliosa foresta, la faggeta Barbottina, che in ogni stagione con i suoi colori offre suggestivi quadri paesaggistici. Scendiamo quindi ancora a Bardineto e poi, attraverso straordinarie strade panoramiche, passiamo nei pressi di Toirano, nei pressi del quale si trovano le famose grotte,  una delle maggiori attrazioni turistiche della Liguria.

FINE DEL TOUR

 

POSSIBILITA' DI ESTENSIONI MARE, PRE O POST TOURS "ACTIVE", VISITE, ESPERIENZE.... 

 

Quota di partecipazione per persona in camera doppia euro 278,00

(minimo 10 persone)  

Supplemento camera singola: su richiesta

SUPPLEMENTO VIAGGIASERENO ANNULLAMENTO con GARANZIE COVID  + 6,5%

Normativa in calce

 

LA QUOTA COMPRENDE:

Sistemazione in camera doppia in hotel *** con trattamento di mezza pensione, bevande escluse
La visita al laboratorio vetraio Bormioli
La visita al museo dell’olio ad Albenga
I pranzi (3 portate) acqua e caffè inclusi
Assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto per tutto il tour (oltre alle 4 moto assistenza di un 2° istruttore Fmi)
Assicurazione medico/bagaglio

 LA QUOTA NON COMPRENDE:

Le bevande a cena, le mance, le assicurazioni integrative, il carburante ed eventuali ricambi e materiale necessario per la riparazione dei veicoli -  gli extra in genere  e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

E’ bene sapere che:

  • Piccoli gruppi, istruttori ed accompagnatori specializzati ed appassionati, esperienze intense.
  • Le nostre proposte sono realizzate in modo da permettervi di vivere un’esperienza autentica e genuina, a contatto con i “locals”, per gustare appieno tutte le visite e i percorsi, in un’atmosfera rilassata ed amichevole.
  • Tipo di viaggio:  100% su strada
  • I nostri itinerari, strutturati in due giorni, prevedono l’arrivo al mattino con la propria moto  entro le ore 09.00 al luogo di appuntamento, con il serbatoio pieno.
  • Su richiesta possiamo fornire:
  • estensioni pre o post tour, estensioni vacanza:
  • prenotazione alberghiera della notte  precedente all’inizio del tour, ulteriori notti aggiuntive, soggiorni mare, itinerari di trekking, visite di Genova e altre località,
  • attività ed esperienze.
  • Durante lo svolgimento degli itinerari saranno attuato tutte le misure sanitarie e di sicurezza previste.
  • E’  prevista l’ assistenza di un accompagnatore professionista con qualifica di istruttore Federmoto  per tutto il tour e oltre alle 4 moto l’assistenza di un 2° istruttore Fmi.
  • I percorsi proposti negli itinerari prevedono la percorrenza di strade statali, provinciali, comunali, alcune anche di dimensioni ridotte e in altitudine, pertanto è richiesta una sufficiente padronanza del mezzo
  • Per partecipare ai tour è richiesto un abbigliamento tecnico specifico per il motociclismo: casco, giacca e pantaloni con protezioni, stivali o comunque scarpe con adeguate protezioni, guanti. Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presenterà senza tale abbigliamento
  • Il partecipante dovrà essere munito di motociclo in buono stato di manutenzione e di efficienza ed in regola con il codice della strada e con la copertura assicurativa.
  • Non sarà consentita la partecipazione al tour a chi si presentasse con la motocicletta non in regola con quanto sopra indicato.
  • I tour si terranno anche in condizioni di pioggia, ad eccezione di eventi atmosferici estremi quali allerte meteo.  Si consiglia in ogni caso di munirsi di adeguato abbigliamento antipioggia. Gli itinerari e le visite potrebbero subire variazioni dovute a condizioni meteo avverse o ad altri fattori quali interruzioni strade ecc.
  • A giudizio dell’ istruttore potranno essere apportate modifiche all’itinerario per motivi di sicurezza

 

POSSIBILITA' DI ESTENSIONI MARE, PRE O POST TOURS "ACTIVE", VISITE, ESPERIENZE.... 

 

Partenze

TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA ALCUNI DEI  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA ALCUNI DEI "BORGHI PIU´ BELLI D´ITALIA " ATTRAVERSO LE CURVE E I TORNANTI DELLA LIGURIA OCCIDENTALE dal 08/05/2021    al 09/05/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA ALCUNI DEI "BORGHI PIU´ BELLI D´ITALIA " ATTRAVERSO LE CURVE E I TORNANTI DELLA LIGURIA OCCIDENTALE dal 05/06/2021    al 06/06/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA ALCUNI DEI dal 14/08/2021    al 15/08/2021  
TOUR IN MOTO - ON TOUR TRA ALCUNI DEI dal 02/10/2021    al 03/10/2021  


Condizioni generali

DownloadContratto di vendita di pacchetti turistici e scheda tecnica

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Multirischi

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Sanitaria