Prezzo
Da€4.970
Nome*
Email *
Il tuo messaggio*
Accetto i Termini di servizio e l'Informativa sulla privacy.
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere alla fase successiva
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

4980

Perchè sceglierci?

  • Assistenza continua
  • Tour personalizzati, viaggi e crociere a tema

Domande?

Non esitare a contattarci! Siamo qua per aiutarti.

010.83.111.77

prenotazioni@flambotravel.com

Cosa aspetti?
Iscriviti alla nostra community!

ALASKA LA MAGNIFICA

0
  • 10 giorni e 9 notti
  • 20 giugno - 4 luglio - 1 agosto - 15 agosto 2024
  • Quota individuale di partecipazioneda € 4970,00
  • Numero minimo di partecipanti:
Itinerario

1° giorno Italia / Anchorage
Arrivo ad Anchorage ed incontro con l’accompagnatore in aeroporto. Trasferimento privato all’hotel Captain Cook o similare. Pernottamento.
Conosciuta come la «Città delle luci» (in inverno) e la «Città dei fi ori» (in estate), Anchorage è la più grande città dell’Alaska con i suoi 260.000 abitanti, pari ca al 40% della popolazione di tutto lo Stato.
Anchorage è splendidamente situata a sud della zona centrale dell’Alaska, tra il Cook Inlet e le imponenti Montagne Chugach, che regalano alla città una magnifica cornice naturale. Ad Anchoragespiccano i grandi spazi verdi (10.946 ettari di parchi pubblici e 400 km² di aree giardino) che formano quasi un tutt’uno tra la città e la natura circostante. Non è difficile incontrare negli immediati paraggi orsi, grizzly, alci!

2° giorno Anchorage / Seward / Kenai Fjords (350 km ca)
Prima colazione. Partenza in direzione sud lungo la bella strada panoramica che conduce a Seward, pittoresca cittadina di provincia di inizio ‘900, alle pendici del Mt. Marathon sulla punta settentrionale della Resurrection Bay, una baia che si affaccia sulla costa occidentale della Penisola di Kenai. Imponenti vette e pendii ricoperti da boschi di pioppi e abeti, incorniciano la baia. Imbarco quindi sulla suggestiva crociera lungo la costa ed i fiordi del pittoresco Kenai Fjord National Park:
si aprirà ai nostri occhi uno scenario di straordinaria bellezza, habitat naturale di fauna marina eterrestre! E’ una zona dove oltre 20.000 pulcinelle di mare (puffi ns) tornano a nidificare ogni estate. Si potranno vedere altri uccelli marini, leoni marini, otarie, balene gibbute, orche e aquile non chè il bellissimo Ghiacciaio Holgate. Pranzo leggero incluso. Ritorno quindi a Seward, e tempo a disposizione.
Pernottamento al Gateway Hotel o similare.

3° giorno Seward / Anchorage / Talkeetna (385 km ca) – l’Alaska Heritage Center
Prima colazione. Lungo il viaggio verso nord si visiterà la famosa Alaska Native Heritage Center nelle vicinanze di Anchorage: il centro riunisce i rappresentanti di ben 11 culture autoctone per preservare e narrare le tradizioni. Un sentiero, intorno ad un lago, conduce alla ricostruzione dei vari villaggi, ognuno dedicato ad una cultura o ad un gruppo di culture.
Arrivo a Talkeetna e sistemazione presso il Talkeetna Alaskan Lodge o similare. Pernottamento.

4° giorno Talkeetna / Denali National Park and Preserve (295 km ca) – L’Alaska Railroad
Prima colazione.
Tempo per una passeggiata nelle strade di Talkeetna, una piccola cittadina, che off re tutto quanto scorre nell’immaginario comune quando si pensa all’Alaska: uno dei centri principali dei tempi della corsa all’oro, caratteristici cottages in legno colorato si affacciano sulle strette vie centrali
disseminate di locali, dove la vita in estate è decisamente frizzante! I ghiacciai svettano maestosi alle spalle della città. Gli abitanti di Talkeetna, sostengono con fierezza che “a Talkeena terminano le strade, e inizia la vita!”.
Inizia il viaggio a bordo della famosa Alaska Railroad in direzione nord alla volta del Parco Nazionale più famoso d’Alaska, il Denali National Park and Preserve (durante il tragitto in tre l’accompagnatore non è presente). Si apriranno panorami mozzafiato tra la natura selvaggia ed inviolata con una magnifica vista dal vagone con il tetto in vetro. Pranzo a bordo. Partecipare a quest’esperienza è incredibile! All’arrivo a Denali incontro con l’accompagnatore e trasferimento all’hotel Denali Park Village o similare. Pernottamento.

5° giorno Parco Nazionale del Denali – escursione nel parco , cena speciale
Prima colazione. Giornata dedicata alla scoperta di questo immenso Parco Nazionale, il cui nome in lingua athabaska significa “il più grande”.
Sovrastato dall’imponente Mt. McKinley, la montagna più alta di tutto il continente americano (6200metri), il cui candore si staglia nel cielo blu, il Parco è l’habitat di una grande quantità di animali selvatici e, macchina fotografica o videocamera alla mano, non sarà difficile inquadrare gli orsi bruni e grizzly, le capre di montagna, i caribù, le alci o animali più piccoli, quali marmotte, volpi, castori, porcospini, e tantissime specie di uccelli, dalle aquile reali ad altri rapaci. La flora locale è altrettanto ricca, con oltre 650 specie di piante che producono fi ori, oltre a muschi, licheni, funghi e alghe. Anticamente la zona era abitata da cinque diversi ceppi etnici e semi-nomadi, di lingua athabaska: gli Ahtna a est, i Dena’ina a sud, i Kuskokwim a ovest, i Koyukon a nord, i Tanana a nord-est. Questi indigeni si spostavano lungo i maggiori corsi d’acqua. Negli ultimi decenni la zona è stata anche dichiarata “International Biosphere Reserve”, importante area per la ricerca sull’ecosistema subartico.
Da sapere: il nomade americano, Christopher McCandless, visse gli ultimi giorni della sua vita in questo parco, dopo aver viaggiato per gli Stati Uniti occidentali. Della permanenza del ragazzo nel parco parla il giornalista Jon Krakauer nel libro Nelle terre estreme da cui è tratto il film Into theWild
– scritto e diretto da Sean Penn. Snack box incluso. Rientro alla base nel pomeriggio. (L’escursione ha il punto di rientro al miglio 43,a causa di una frana che preclude parte della strada)
Si partecipa ad una cena particolare all’Alaskan Cabin Nite. Durante la cena gli attori ci faranno conoscere la storia autentica di questo grande stato, sin dagli inizi del 1900, l’epoca della corsa all’oro. E’ una piacevole serata, con tanti racconti e canzoni, gustando alcuni piatti della cucina locale. Pernottamento al Vs hotel.

6° giorno Denali National Park / Fairbanks (205 km ca) – Musei con importanti testimonianze storiche e naturali del territorio
Prima colazione. Partenza in direzione nord per Fairbanks: è la seconda città più grande dell’Alaska, un paio di gradi sotto il Circolo Polare Artico, dove il sole non tramonta mai nel periodo da fine maggio e metà luglio. La città fu fondata nel 1901 e dopo una veloce espansione divenne la seconda città più importante dell’Alaska, grazie anche alle orde di minatori alla frenetica ricerca dell’oro. Nulla influì in ogni modo positivamente sullo sviluppo della città come la realizzazione del Trans-Alaska Pipeline a seguito della scoperta del petrolio nella Prudhoe Bay (1968). Lungo il viaggio verso nord si effettuerà una sosta a Nenana. Questa cittadina ha preso il nome dalla stessa parola indiana “Nenana” che significa: un bel posto per accamparsi tra i fi umi.
All’arrivo a Fairbanks visita al Fountainhead Antique auto museum. Questo museo e’ la casa di oltre 95 automobili antecedenti la II Guerra Mondiale, con oltre 65 pezzi rarissimi. Questa collezione si compone di carrozze, auto a vapore, macchine elettriche, auto da corsa e pezzi classici degli anni’30. Si comincia con un pezzo del 1898 per arrivare ad una Packard 1408 del 1936. Tutte le auto all’interno del museo sono funzionanti e utilizzate in varie manifestazioni (tempo atmosferico permettendo). Si proverà quindi l’esperienza di setacciare la terra per trovare l’oro, cosi’ come il nostro connazionale, Felice Pedroni, fece proprio qui a Fairbanks nel secolo scorso, contribuendo alla nascita di questa cittadina. Trasferimento alle Gold Daughters per provare, con la famosa padella, a setacciare la terra in cerca di questo prezioso minerale.
Sistemazione presso l’hotel Springhill Suites o similare.

7° giorno Fairbanks / Valdez (580 km ca)
Prima colazione. Partenza in direzione di Valdez, verso sud. Si percorre la Old Richardson TrailSouth che originariamente era soltanto un sentiero per cani da slitta. A Big Delta sosta a Rika’sHouse
una vecchia locanda costruita ai primi del ‘900, per dare ristoro e rifugio a quanti si avventuravano in queste zone alla ricerca dell’oro. Si passerà per il Thompson Pass, immersi in un paesaggio di verdi foreste in cui spiccano maestose e candide cascate. Prima di giungere Valdezsosta alle cascate Bride Vail e Pony Tail nel Keystone Canyon. Arrivo a Valdez e tempo per il primo approccio con la località. Valdez nacque negli anni della corsa all’oro. I cercatori d’oro vi arrivavano per mare e arrancavano a piedi lungo il Valdez Trail, un sentiero molto faticoso e pericoloso; superato il Valdez Glacier,  i sopravvissuti al freddo o agli incidenti nei crepacci, raggiungevano Eagle. Da qui seguivano lo YukonRiver fino a Dawson City e alle miniere del Klondike. Intorno al 1900 furono scoperte miniere di rame nelle Wrangell Mountains a nord della città. Tra Valdez e il vicino centro di Cordova nacque un conflitto per la costruzione di una linea ferroviaria che doveva condurre a quei nuovi giacimenti. Alla fine ottenne l’appalto Cordova e ai cittadini di Valdez non restò di meglio che rendere più sicuro il vecchio sentiero, fi no a trasformarlo nella Richardson Highway. Il terremoto Good Friday del 1964, il più violento che abbia mai colpito la zona, ebbe il suo epicentro nel Prince William Sound e i movimenti del fondo del mare causarono una serie di onde gigantesche che distrussero la città. Essa fu ricostruita completamente in una posizione più sicura, sei chilometri più a ovest. Oggi Valdez con il suo porto sempre libero dai ghiacci è un importante punto di collegamento tra il maree l’ interno dell’Alaska. La fama della città è dovuta alla splendida posizione geografi ca tra leChugach Mountains e il mare. Strade larghe, spazi aperti, un bel quartiere residenziale costruito intorno ad un parco che si estende fi no alle pendici dei monti, alberghi, ristoranti, caffè e negozi accolgono i numerosi visitatori che arrivano nel periodo estivo. Pernottamento al Totem Inn &Suites o similare.

8° giorno Valdez – Crociera al Columbia Glacier e Prince William Sound, avvistamento fauna Prima colazione. Crociera
di 6 ore ca nel Prince William Sound ed al maestoso Columbia Glacier, ilsecondo ghiacciaio del Nord America, con un fronte largo quasi 2 km, ed alto 90 m. Il fiordo di questo ghiacciaio è costellato da icebergs che galleggiano lenti alla deriva. Durante la crociera si potranno avvistare numerose specie di animali: balene, orche, puffi n, foche, lontre e quant’altro. Pranzo leggero a bordo. Rientro nel pomeriggio e tempo a disposizione. Pernottamento al Vs hotel.

9° giorno Valdez / Anchorage (480 km ca) – Ghiacciaio Matanuska , Cena di arrivederci Prima colazione. Lungo il viaggio di rientro per Anchorage visita del Ghiacciaio Matanuska, che con la sua lunghezza di 43 km è il più grande ghiacciaio accessibile in auto negli Stati Uniti d’America. E’ particolare anche per il fatto che è un ghiacciaio “a valle” in quanto appoggiato sul piano di una valle, a differenza della maggior parte dei ghiacciai in Alaska che sono alpini e discendenti da monti. La strada panoramica passa per l’ Eureka Pass dove è previsto una sosta per ammirare il Ghiacciaio Tazlina. Cena di arrivederci in ristorante. Pernottamento ad Anchorage all’hotel Captain Cook o similare.

10° giorno Anchorage / Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Termine dei servizi.

QUOTA DINDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: Euro 4995,00

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: Euro 1845,00

LA QUOTA COMPRENDE:
– Trasferimenti aeroportuali ad Anchorage
– Trasporto in VAN da 11 posti in Alaska, massimo partecipanti 10 persone o Auto Minivan
– 9 notti come indicato nel programma
– Trattamento base di pernottamento e prima colazione
– 3 pranzi ( light lunch al Kenai Fjords e Prince William Sound, a bordo dell’Alaska Railroad) ed unsnack box (Denali)
– 2 cene (Cabine Nite a Denali e ad Anchorage)
– all’hotel di Anchorage un voucher da usd 30, per consumazioni in hotel
– Ingresso e visita guidata all’Alaska Heritage Center
– Visita dell’Iditarod Headquarter
– Visita del sito storico Rika’s House
– Ingresso all’Auto Museum a Fairbanks
– Setacciatura dell’oro
– Escursione in bus di intera giornata nel Parco del Denali
– Visita al ghiacciaio di Matanuska
– Crociera nel Prince William Sound ed alla Columbia Glacier
– Crociera lungo la penisola del Kenai Fjords
– Treno in classe Goldstar (tetto di vetro) da Talkeetna a Denali
– Accompagnatore-autista parlante italiano
– Tasse e servizio negli hotel
– Assicurazione medico/bagaglio Allianz Global Assistance con estensione per pandemie

LA QUOTA NON COMPRENDE:
– I voli intercontinentali
– Le bevande e le mance (obbligatorie, da regolare in loco, costo ca 5 usd/giorno/persona)
– Tutto quanto non espressamente indicato sotto la voce “la quota comprende”.

NB:
In alcune località è possibile prevedere la sistemazione in hotels di categoria superiore conrelativo supplemento.
Le escursioni e visite possono essere svolte in ordine diverso in base all’organizzazione locale econdizioni meteo.

Foto
Informazioni utili

DOCUMENTI NECESSARI
L’ingresso è possibile con passaporto avente validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’uscita dal Paese.

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

GDPR

  • Cookie Policy
  • Tecnici
  • Statistici
  • Profilazione

Cookie Policy

Su questo sito usiamo cookie tecnici, statistici e, previo tuo consenso, di profilazione nostri e di terze parti. Cliccando “Accetta tutti” acconsenti di ricevere tutti i cookie del nostro sito; cliccando su “Gestisci Cookie” puoi avere maggiori informazioni sui singoli cookie di ogni categoria. La chiusura del banner mediante selezione dell’apposito comando Chiudi “(X)” comporta il permanere delle impostazioni di default, e dunque la continuazione della navigazione con i cookie tecnici. Se vuoi maggiori informazioni sul funzionamento dei cookie attivi sul sito clicca qui.

Tecnici

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l’accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. In tale categoria rientrano anche i cookie che permettono di fornire funzionalità estese che migliorano e personalizzano l’esperienza sul sito

Statistici

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

Profilazione

I cookie di profilazione vengono utilizzati per la personalizzazione dei contenuti, per finalità pubblicitarie e per intraprendere attività di marketing L’intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.