TRAVEL ART SRL -

ABRUZZO: dai grandi parchi naturali alla costa dei trabocchi

Italia & Europa
Collezione Viaggi

ABRUZZO: dai grandi parchi naturali
alla costa dei trabocchi

5 GIORNI

dal 21 al 25 luglio - DAL 11 al 15  AGOSTO
L’esperienza che vivrai: pranzo tipico su un trabocco


Per coloro che vogliono scoprire questa regione, così ricca di bellezze sconosciute: l’Abruzzo è la regione dei Parchi, il polmone verde d’Europa, delle vette più alte dell’Appennino, delle lunghe spiagge dorate, della Riserva Naturale di Aderci, dei Trabocchi, dei borghi più belli d’Italia, della cultura, la storia, le tradizioni e della gastronomia.

 

1°giorno    LUOGO CONVENUTO – L’AQUILA
Nel pomeriggio visita della città di L’Aquila. Fondata dagli Svevi nel 1254 come città fortificata, la città divenne libero comune dalla seconda metà del XIII sec. e, dopo Napoli, la principale città del regno angioino grazie alle sue attività produttive (lana, seta, merletti e zafferano) ed al suo ruolo di grande centro culturale. Secondo la tradizione furono 99 i castelli che si unirono per formare la città ed ognuno di essi volle avere la sua piazza con relativa chiesa e fontana. Ricchissima di monumenti, fra cui vanno citati la singolare fontana delle 99 cannelle (così detta dal numero di mascheroni che la compongono) e la basilica di Santa Maria di Collemaggio fondata nel 1287 dai monaci celestini, massimo esempio della singolare architettura a coronamento orizzontale, che caratterizza le chiese romaniche dell’Abruzzo interno. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

2°giorno     IL GRAN SASSO: borghi, castelli, natura e la “Cappella Sistina d’Abruzzo”
Al mattino colazione, incontro con la guida e partenza per il tour del Gran Sasso, prima tappa, Santo Stefano di Sessanio, dove potremo scoprire i fasti delle Terre della Baronia, rese ricche dall’allevamento ovino, patria della transumanza. L’antico splendore di questi luoghi è ancora visibile nell’eleganza dei decori delle abitazioni, negli stemmi importanti come quello dei Medici. Ci perderemo nel dedalo di vicoli, scale, archi e strettoie che nei millenni hanno aiutato gli abitanti di questi luoghi a configgere il freddo. Senza dimenticare che Santo Stefano è famosissima per la coltura delle lenticchie. Poi sarà la volta della Rocca di Calascio, set di numerosi film e definita dal National Geographic fra i dieci castelli più belli al mondo. Sarà possibile vederla transitando con il pullman dal basso. A seguire visiteremo il Complesso Monastico di Bominaco, dove avremo la possibilità di visitare due splendide chiese benedettine. La chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta costituisce uno degli esempi più significativi dell’architettura romanico-abruzzese. L’oratorio di San Pellegrino, il cui interno è stupendamente affrescato, racchiude il calendario bominacense: di uso liturgico della comunità monastica, vi trovano felice accoglienza le rappresentazioni dei mesi, i segni zodiacali, gli influssi lunari utili per il lavoro dei campi, secondo il gusto medievale. E’ comunemente detta la Cappella Sistina d’Abruzzo. Pranzo presso un agriturismo nel paesino di Stiffe, noto per il tartufo.
Nel pomeriggio visiteremo le Grotte di Stiffe. Le grotte sono una “risorgenza”, cioè il punto in cui un fiume torna alla luce dopo un tratto sotterraneo; nel caso di Stiffe questo punto è situato all’apice della forra che sovrasta il piccolo paese omonimo. L’inghiottitoio attraverso il quale il torrente entra nella montagna è all’interno del Parco Regionale Sirente Velino che si estende fino alla risorgenza. Non c’è una data in cui sono state scoperte, in quanto risultano conosciute da tempo immemore. Nel sottosuolo la natura selvaggia ha creato una grotta di rara bellezza con rapide, spettacolari cascate e fiabesche stalattiti. E’ l’unica grotta “attiva” turistica d’Italia. Infine presso il paese di Fossa visiteremo la chiesa di Santa Maria ad Criptas. Costruita come tempio nel IX sec. d.C., su questa struttura, nella seconda metà del XIII sec., venne realizzato l’edificio improntato sullo stile borgognone-cistercense. La chiesa custodisce al suo interno un ciclo di affreschi appartenente al filone di cicli pittorici duecenteschi d'Abruzzo. Le scene del Vecchio Testamento, che risalgono al XIII sec., sì contrappongono a quelle della parete settentrionale dove troviamo la libertà prospettica degli affreschi protogiotteschi del XIV sec. in cui è protagonista la “Vita della Vergine”. Famoso è l’affresco del Giudizio Universale nella parete di controfacciata, che si narra abbia ispirato Dante Alighieri per la sua Commedia. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

3°giorno      SULMONA – LA VIA DELLA TRANSUMANZA – SCANNO – GOLE DEL SAGITTARIO
Al mattino, dopo colazione, partenza per la città d’arte di Sulmona, per raggiungerla percorreremo l’antica via della Transumanza, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Visita guidata della città nota in tutta il mondo per la sua tradizione della produzione dei confetti. Infatti sarà possibile la visita del Museo dell’Arte e della Tecnologia Confettiera. Pranzo libero. Poi proseguiremo per Scanno. Per raggiungerla attraverseremo le suggestive Gole del Sagittario con le sue pareti rocciose a strapiombo sulle acque cristalline dei torrenti e dei laghi. Visita guidata del centro storico noto perché ancora è possibile incontrarvi le donne con l’antico costume di Scanno, che indossano la Presentosa. E ancor più noto è il suo lago dalla forma a cuore. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4°giorno      ORTONA E I  TRABOCCHI – ABBAZIA DI FOSSACESIA - LANCIANO
Al risveglio colazione in hotel, rilascio delle camere e partenza per la costa. Giungeremo ad Ortona. Incontro con la guida e visita di Ortona, antico porto sull’Adriatico. Visita del centro storico, la passeggiata orientale, il castello aragonese, l’Enoteca regionale, la cattedrale di San Tommaso che conserva le spoglie di S. Tommaso Apostolo. Faremo un aperitivo presso la Torre della Loggia e quindi il pranzo sul Trabocco Punta Tufano o similare, con visita inclusa al Trabocco. Un trabocco (o trabucco) è una struttura in legno, posizionata in mare, a pochi metri di distanza dalla riva, utilizzata per pescare: è costituita da una piattaforma, sulla quale spesso viene montata una copertura, e dalla quale partono dei lunghi pali, usati proprio per sostenere la rete (detta appunto trabocchetto)
Nel pomeriggio visita guidata alla splendida abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia, inserita in un vasto panorama di ulivi e mare. Infine breve visita della cittadina di Lanciano che custodisce nella chiesa di S. Francesco il primo miracolo eucaristico che la chiesa ricordi, avvenuto nel VIII secolo. Famosissimo snodo di commerci durante il Regno delle Due Sicilie, per un periodo è stata la città più popolosa d’Abruzzo. Sistemazione in hotel, cena e pernotto.

 

5°giorno      ATRI – LOCALITA’ DI PROVENIENZA
Colazione in hotel e partenza. Lungo la strada, sosta per la visita guidata della città di Atri, monumenti e palazzi storici, chiese, opere d'arte e suggestivi paesaggi naturali fanno di questo centro della provincia teramana un autentico piccolo gioiello. Visita guidata della Cattedrale di Santa Maria Assunta, edificata tra la fine del XIII secolo e l'inizio del XIV, sorge in parte su un'antica cisterna romana trasformata in cripta, autentico capolavoro del Rinascimento abruzzese.
Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo in serata alle località di provenienza.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: in via di definizione

 

 

 

Partenze

ABRUZZO: dai grandi parchi naturali alla costa dei trabocchi  
ABRUZZO: dai grandi parchi naturali alla costa dei trabocchi dal 21/07/2021    al 25/07/2021  
ABRUZZO: dai grandi parchi naturali alla costa dei trabocchi dal 11/08/2021    al 15/08/2021  


Condizioni generali

DownloadContratto di vendita di pacchetti turistici e scheda tecnica

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Multirischi

DownloadGaranzie assicurative - Polizza Sanitaria