TRAVEL ART SRL -

Sardegna Films Consigliati

Piccolo grande amore
Piccolo grande amore è un film del 1993 diretto da Carlo Vanzina. La vicenda si svolge principalmente in Sardegna.
Sofia (Barbara Snellenburg), principessa del Lictenhaus, piccolo paese immaginario dell´Europa centrale, figlia del principe Massimiliano e orfana di madre, viene obbligata a sposare il principe di Sassonia per far fronte a problemi finanziari; contraria a un matrimonio senza amore la ragazza fugge in un villaggio turistico in Sardegna in incognito, sotto il nome di Lisa, dove viene assunta come barista e dove incontra Marco, interpretato dall´allora ventiduenne Raoul Bova di cui si innamora. I due dopo vari ostacoli finalmente riescono a sposarsi.


Tottoi
è un film anime cinematografico del 1992, diretto da Norifumi Kiozumi.
Tottoi (Giovanni Antonio in italiano) è un ragazzino di circa 14 anni, figlio di un sardo emigrato in Germania. Alla morte di sua madre, il padre decide di tornare nel paese natio, in Sardegna, ritenendolo un luogo più sano per crescere i suoi due figli. Tottoi e la sorellina si ritrovano quindi catapultati a Dorgali, ed in particolare nella sua frazione marittima di Cala Gonone, che nell´anime giapponese è facilmente riconoscibile. Durante un´escursione alle grotte marine del Bue Marino, mentre Tottoi è intento a nuotare, fa la sua improvvisa comparsa una foca monaca del Mediterraneo, che lascia di stucco il ragazzo, unico testimone dell´inaspettato incontro. La foca monaca, ritenuta estinta in quelle acque da almeno un decennio, è infatti ricomparsa nella grotta, scegliendo una spiaggia al suo interno per partorire un cucciolo che diventerà il secondo protagonista della storia. Tottoi, accompagnato da un naturalista locale, farà amicizia con la foca ed il suo cucciolo, che verrà chiamato Zabaione per via di una macchia gialla sul ventre. Tottoi ed i suoi amici, nel prosieguo della storia, saranno impegnati a difendere le foche da uno spietato imprenditore americano, intenzionato a catturare i due mammiferi per il suo zoo privato in Florida.

Chiedo asilo
Chiedo asilo è un film del 1979 diretto da Marco Ferreri.
Per la prima volta in una scuola materna di Corticella (Bologna) prende servizio un maestro di sesso maschile. Roberto, questo il suo nome, è un eccellente educatore, che stabilisce subito un ottimo rapporto con i bambini (che fra l´altro apprezzano moltissimo l´insolita presenza non "materna" nel corpo insegnante), e con le colleghe; tuttavia non è visto di buon occhio dai genitori che non capiscono i suoi rapporti con i figli e criticano i suoi metodi educativi piuttosto anticonvenzionali. Roberto instaura una relazione con Isabella, madre nubile della sua alunna Michela, e la donna si ritrova un´altra volta incinta; inoltre si lega di particolare amicizia con Gianluigi, un bambino affetto da disturbi psichici, che non parla e si alimenta pochissimo e in considerazione di questo viene allontanato dall´asilo per essere ospitato in una casa di cura. Nell´estate successiva Isabella, prossima al parto, manifesta l´intenzione di trasferirsi in Sardegna dove possiede un cinema dismesso. Roberto, pur non espressamente invitato a seguirla, la accompagna insieme a un gruppo di bambini fra cui Gianluigi. Proprio nei giorni in cui Isabella dà alla luce il suo secondo bambino Gianluigi dà segni di guarigione.