TRAVEL ART SRL -

Marsiglia Films Consigliati

TAXXI (Taxi)
è un film del 1998, diretto da Gérard Pirès, su soggetto e sceneggiatura di Luc Besson, con protagonista Samy Naceri. Luc Besson ha scritto la sceneggiatura in appena 30 giorni. Il taxi è una Peugeot 406, e nelle scene in cui viene modificata è stata utilizzata la versione da corsa. La Peugeot ha prodotto per il mercato francese una serie di modellini in scala 1/43 del taxi di Daniel.
Daniel Morales, aspirante pilota automobilistico, lavora come fattorino in una pizzeria, ma cambia lavoro per diventare tassista, guidando la sua Peugeot 406. Grazie a delle modifiche aerodinamiche ed al motore, Daniel porta velocemente a destinazione i suoi clienti, riuscendo nel frattempo, ad eludere facilmente le forze dell´ordine.
Ad un certo punto però, Daniel deve portare Emilien, impiegato dell´IBM alla centrale di polizia. Come al solito, lo spericolato tassista, durante la corsa effettua sorpassi e manovre azzardate, superando di molto il limite di velocità. Finita la corsa però, Emilien rivela a Daniel di essere un ispettore di polizia.
Per aiutare Daniel a "scontare" i numerosi misfatti di cui è colpevole, Emilien gli offre la possibilità di aiutarlo a catturare una banda di ladri tedeschi.
Provando a coniugare il rapporto nascente con la sua bellissima ragazza Lilì e il suo insaziabile bisogno di inseguimenti ad alta velocità, Daniel cerca di aiutare Émilien in modo da non perdere né la sua licenza, né il suo lavoro.


BORSALINO
è un film del 1970, diretto da Jacques Deray, tratto dal romanzo Bandits à Marseille di Eugène Saccomano e ispirato alle figure di Paul Carbone e François Spirito, due membri di spicco della malavita marsigliese degli anni trenta.
È stato seguito nel 1974 da Borsalino and Co..
Marsiglia, anni´30. Roch Siffredi, bandito reduce dalla galera e scarcerato per buona condotta, decide di far società con François Capella, un suo concorrente. I due riescono a diventare i più forti nell´ambiente della malavita locale (tra corse ippiche e incontri di boxe truccati, truffe al mercato ittico, prostituzione, gioco d´azzardo e altro) oltre che inseparabili amici, pur se divisi dall´amore per Lola, la donna di Roch che durante la detenzione di quest´ultimo aveva vissuto con François. L´ascesa suscita la reazione degli altri clan, in particolare quelli capeggiati da Poli e Marello, che danno inizio ad una serie di sanguinosi scontri a fuoco, agguati e ritorsioni, dalle quali Roch e François si sapranno ben difendere. Una sera, durante una lussuosa festa, François decide di andarsene da Marsiglia e lasciare campo libero a Roch in quanto, anche nell´ambiente della malavita, la sete di potere rischia di prevalere sulle amicizie e prima o poi si è destinati ad essere rimpiazzati. Appena uscito dalla villa viene ferito a morte, spirando tra le braccia di Roch, giunto accanto a lui per soccorrerlo.


TRANSPORTER 3
è un film del 2008 diretto da Olivier Megaton e prodotto da Luc Besson, anche co-sceneggiatore.
È il terzo episodio di una trilogia che comprende The Transporter (2002), diretto Corey Yuen e Louis Leterrier e Transporter: Extreme (2005), diretto da Louis Leterrier e prodotti da Besson.
Frank Martin è tornato in Francia per continuare la sua attività di consegna di merce illegale. Viene costretto da Johnson a fare una consegna, pena la morte tramite bracciale esplosivo.
Durante il viaggio scopre che l´oggetto della consegna è Valentina, figlia di un senatore ucraino, rapita per costringere il padre a firmare un accordo per un traffico di navi cariche di rifiuti tossici. Quando arriva a destinazione, viene bloccato dagli uomini di Johnson che prendono la ragazza e tentano di ucciderlo.