TRAVEL ART SRL -

Amsterdam films consigliati

OCEAN’S TWELVE
è un film del 2004 diretto da Steven Soderbergh, sequel che prosegue gli eventi di Ocean´s Eleven - Fate il vostro gioco del 2001, come attori principali: George Clooney, Brad Pitt, Catherine Zeta-Jones, Julia Roberts e Matt Damon.
È uscito nelle sale degli Stati Uniti il 10 dicembre 2004, mentre in quelle italiane il 17 dicembre 2004. Il sequel, terzo capitolo, è Ocean´s Thirteen del 2007.
All´inizio di Ocean´s Twelve, gli undici membri della banda (Ocean´s Eleven) stanno vivendo separatamente le loro vite e spendendo i soldi, frutto del loro furto ai tre casinò di Las Vegas nel primo film. Terry Benedict, il proprietario dei tre casinò, rintraccia uno per uno ogni membro della squadra, ed esige che gli vengano restituiti i suoi soldi con gli interessi. Ocean e la sua squadra decidono di organizzare un altro furto per saldare il debito. Essendo ancora ricercati negli Stati Uniti, trovano un obiettivo europeo: il più vecchio certificato di riserva del mondo, emesso dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali nel 1602 e conservato ad Amsterdam


LA GUERRA DEGLI ANTÒ
è un film del 1999 diretto da Riccardo Milani.
Il film, ambientato nel 1990, è tratto dal romanzo di Silvia Ballestra Il disastro degli Antò, e racconta la storia di quattro giovani punk abruzzesi (precisamente di Montesilvano) stanchi della loro vita di provincia.
Il protagonista Antò Lu Purk decide di fuggire a Bologna per poter realizzare la sua controcultura, ma la dotta città non si rivela poi così alternativa. Dopo un disastroso incidente in un cantiere, deciderà di partire per Amsterdam, città cult per la cultura punk. Nella capitale olandese verrà raggiunto dal "disertore" Antò lu Zorru (giornalista freelance per il quotidiano abruzzese Il Centro), inconsapevole di essere vittima di uno scherzo che lo voleva soldato nella appena cominciata guerra del Golfo. Dopo molte avventure che li porteranno ad essere espulsi dalla capitale dei Paesi Bassi, gli amici punk si ritroveranno tutti nella loro città natale.


SOLDATO D’ORANGE (Soldaat van Oranje)
è un film del 1977, diretto da Paul Verhoeven, liberamente tratto dal romanzo Soldaat van Oranje´40-´45, di Erik Hazelhoff Roelfzema.
Amsterdam, 5 maggio 1945, la Regina Guglielmina fa ritorno in Olanda al termine dell´esilio dovuto all´occupazione tedesca del paese, avvenuta il 10 maggio del 1940, ed al suo fianco c´è un giovane ufficiale dell´aviazione olandese. Un flashback porta la vicenda nel 1938 quando Erik, matricola universitaria, viene sottoposto, insieme ai compagni Alex e Jacques, alle vessazioni da parte degli studenti anziani in una cerimonia di iniziazione ma in seguito gli viene proposto di trasferirsi in un alloggio dove risiedono altri studenti con i quali stringerà amicizia. La notizia dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale provoca reazioni differenti nel gruppo di amici; chi inizia a collaborare con la resistenza, trasmettendo messaggi agli alleati, chi viene incaricato di fare il corriere mentre l’unico ebreo del gruppo viene cacciato dall’Università. Erik il protagonista, viene nominato dalla regina suo aiutante di campo ed, al termine del lungo flashback, è proprio lui l´ufficiale ad accompagnarla, il 5 maggio 1945, al suo rientro in patria dopo la liberazione.
Aggirandosi per le vie di una Amsterdam in festa Erik torna alla sua vecchia casa dove trova Jacques, il quale, rimanendo sempre fuori da ogni coinvolgimento, è riuscito a laurearsi e, dopo avere osservato malinconicamente una vecchia fotografia che ritrae i sei amici, dei quali loro due sono gli unici sopravvissuti, brinda insieme all´amico, con la prospettiva di ricominciare una nuova vita in un´Olanda libera.


IL DIARIO DI ANNA FRANK (The Diary of Anne Frank)
è un film del 1959 diretto da George Stevens, presentato in concorso al 12º Festival di Cannes, vincitore di tre Premi Oscar (migliore attrice non protagonista, migliore fotografia b/n, migliore scenografia b/n). Il film, basato sull´adattamento teatrale del diario, è stato girato a 14 anni di distanza dalla morte di Anna Frank.
Amsterdam, 1945: Otto Frank è l´unico sopravvissuto della sua famiglia e ritorna dal campo di sterminio in cui era internato.
Arrivato nella soffitta dove si era nascosto pochi anni prima insieme alle figlie Anna e Margot e alla moglie ritrova il diario scritto da Anna nel nascondiglio. Leggendolo la sua mente ritorna al 1942 quando la sua famiglia ed un´altra famiglia anch´essa di confessione ebraica per trovare scampo all´arresto delle SS si rifugiarono, grazie all´aiuto di comuni amici, in una soffitta che si trovava sopra una fabbrica nascosta, nel centro di Amsterdam.
Quando prendono possesso del luogo segreto, Otto regala ad Anna un diario in occasione del suo compleanno. Lei si affeziona all´oggetto tanto da annotare su di esso le sue paure e cosa accade nella soffitta. Il film si conclude quando nel 1944 le SS, scoperto il nascondiglio, sfondano la porta della soffitta e deportano tutti nei lager nazisti.